Caccia: Liguria, Bruzzone manifesta al confine tra Italia e Francia, troppe differenze

0

Francesco Bruzzone - Protesta disparità caccia Italia-FranciaCaccia: Liguria, Francesco Bruzzone manifesta al confine di Stato tra Italia e Francia per porre l’attenzione sulle disparità normative in materia venatoria tra i due Paesi.

Il capogruppo della Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria si è trovato nel pomeriggio di ieri, 26 febbraio attorno alle ore 17.40, assieme a rappresentanti di associazioni venatorie e cacciatori, nei pressi di località Ponte San Luigi a Ventimiglia (IM), al confine tra Italia e Francia, per una iniziativa politica volta a evidenziare le differenze normative tra i due paesi. “Questa è Europa o è una barzelletta?”, si chiede provocatoriamente il Consigliere Regionale. “La nostra è una manifestazione simbolica, per mettere in evidenza una assurdità, e la scelta del confine di Stato non è casuale. Dal silenzio venatorio alla durata della stagione della caccia, Italia e Francia sono distanti anni luce, a dispetto dei pochi metri che le separano e del fatto che siano entrambe parte dell’Unione Europea”.

Bruzzone ha quindi concluso, “Questa Europa, fatta così, è una porcheria. Non è ammissibile che sussistano queste disparità normative. Manifestiamo per difendere i diritti dei cacciatori e contro questi paradossi normativi. Non accettiamo che esistano situazioni come queste, così come non accetteremo che, l’anno prossimo, si ripeta la vergogna relativa al calendario venatoria avvenuta nei mesi scorsi”.

27 febbraio 2014

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here