Cacciatori laziali chiedono di reinserire pavoncella e moriglione nel calendario

Il presidente regionale della Federcaccia del Lazio, Aldo Pompetti, ha sollecitato l'assessore all'Agricoltura Onorati.

0
Cacciatori laziali

Cacciatori lazialiIl presidente regionale della Federcaccia del Lazio, Aldo Pompetti, sollecita l’assessore Onorati affinché, come da impegni, si adegui a quanto stabilito dalle regioni limitrofe. Ecco la sua nota: “Faccio appello all’assessore regionale alla Caccia Enrica Onorati ricordandole gli impegni presi in sede dell’ultimo comitato tecnico-faunistico, affinché reinserisca le specie pavoncella e moriglione all’interno del nostro calendario venatorio”.

Il presidente di Federcaccia Lazio Aldo Pompetti parla schietto, come di consueto, andando dritto al dunque della “questione pavoncella e moriglione”, due specie inizialmente tolte dal calendario venatorio regionale su richiesta del ministero dell’Ambiente, che accampava presunte situazioni di difficoltà delle rispettive popolazioni, poi non suffragate da dati concreti. Al punto che le regioni, nella loro autonomia, hanno deciso di mantenere cacciabili sia il trampoliere (pavoncella) che l’anatide (moriglione). All’appello, tuttavia, manca ancora il Lazio.

“Nel corso dell’ultima seduta del comitato tecnico-faunistico – ricorda Pompetti – l’Assessorato alla Caccia ha preso il preciso impegno di reinserire entrambe le specie nel calendario venatorio qualora anche le regioni limitrofe avessero fatto altrettanto. A questo punto, essendo già trascorse diverse settimane dal reinserimento di pavoncella e moriglione nei calendari delle altre regioni, chiedo all’assessore Onorati di farci avere novità al riguardo. Ci attendiamo, in tempi congrui, un’apposita delibera – conclude il presidente – ad integrazione dell’attuale calendario venatorio”.

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here