Derubati delle armi lasciate in auto mentre si iscrivono a una gara, il TAR dice no alla licenza

Due tiratori sono tornati alla vettura, scoprendo l'amara sorpresa: la licenza è stata vietata anche dalla Questura.

0
Domicilio delle armi

LicenzaIl Tribunale Amministrativo Regionale del Trentino ha approfondito una situazione particolare che ha avuto come protagonisti due tiratori sportivi. Entrambi dovevano partecipare tempo fa a una gara e, dopo aver parcheggiato la loro auto, sono andati a iscriversi. Nei venti minuti tra il parcheggio e l’iscrizione, però, alcuni malviventi rimasti ignoti hanno forzato le vetture e rubato le armi e le munizioni presenti all’interno.

La Questura di Trento ha dunque scelto di togliere il porto d’armi a uso sportivo agli atleti, dato che il loro comportamento è stato giudicato superficiale e in grado di rendere facile la vita ai ladri. L’episodio risale allo scorso marzo e a distanza di sette mesi i giudici del TAR hanno confermato il no alla licenza, in quanto pienamente rispettoso della normativa in vigore.

La scorsa primavera i due si erano recati a un poligono di tiro dinamico per una competizione importante. Ai rapinatori è stata sufficiente meno di mezz’ora per forzare la serratura del lato guida e poi aprire il bagagliaio, con tutta probabilità dopo aver osservato a distanza i derubati.

4.5/5 (12)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here