Dorgali: a caccia di cinghiali..

0

Caccia al Cinghiale: A spasso in Sardegna a dare la caccia a quaglie, pernici e cinghiali ospiti di un agriturismo immerso in scenari sinceri e selvatici, gustosi proprio come le giornate che vi si potranno trascorrere.

Anche se la caccia non fosse consentita, l’agriturismo Su Nuraghe, meriterebbe d’essere visitato per la location spettacolare nella quale è inserito, ma già che si tratta di un agriturismo ma anche un’azienda venatoria, è in grado di attirare gli amanti della natura e della buona caccia. Ampia quasi 1200 Ha, l’azienda venatoria e agro zootecnico pastorale fa parte di una più ampia Società Cooperativa Agricola cui fanno capo ben 50 soci che principalmente si occupano dell’allevamento ovino e caprino. L’ambiente bucolico, selvaggio e sincero è di quelli piuttosto invitanti, e ciascuna stagione è in grado di offrire attrazioni differenti, profumi e gusti che non si dimenticano.

Un tuffo nella Sardegna più autentica visto che gli ospiti dell’agriturismo Su Nuraghe hanno la possibilità di riposare nelle caratteristiche pinnettas, strutture circolari piuttosto antiche eppure confortevoli, abbracciati dalla calorosa ospitalità isolana e coccolati grazie alla tipica gastronomia locale. Ma l’aspetto che maggiormente interessa gli affezionati cacciatori che comunemente raggiungono l’azienda è quello venatorio: questa propone agli appassionati battute di caccia al cinghiale, piuttosto stimolanti, ma anche caccia in solitaria alla pernice e alla quaglia. Ripopolato tramite allevamento interno e naturalmente, il territorio facente capo all’azienda è interamente recintato e diviso in 24 scomparti di caccia ciascuno ampio circa 5 ettari. Altri ambienti sono dedicati esclusivamente all’addestramento di cani con o a preferenza senza sparo.

L’allevamento della selvaggina avviene in 6 strutture decentrate rispetto alla Casa di Caccia e Agriturismo, posizionate nella pianura di Isalle e sull’altopiano di Orrule. In questi fabbricati sono presenti incubatrici e voliere a cielo aperto per la riproduzione di quaglie e pernici. Potrebbe sembrare superfluo ma è bene ricordarlo: l’attività venatoria è consentita durante le giornate previste dal calendario e riferita esclusivamente alla selvaggina prevista: nello specifico gli ospiti de Su Nuraghe possono dare la caccia a quaglie, pernici e cinghiali, ma anche volpi e selvaggina stanziale e di passo. E la selvaggina nei dintorni de Su Nuraghe certo non manca: l’altezza sulla quale è posizionata l’Azienda (circa 60 metri sul livello del mare) garantisce tutte le condizioni floristiche e vegetazionali che avvantaggiano la selvaggina stanziale che non ha difficoltà alcuna per la nidificazione, sia la migratoria che trova nella zona facili ripari.

Per quanto impervia e selvaggia la località è ben tracciata da una fitta rete di strade e piste sterrate che rendono il lavoro del cacciatore piuttosto semplice e gli spostamenti meno faticosi, non privando il visitatore del fascino antico della zona. Alla conclusione della giornata di caccia ad attendere il cacciatore c’è una invitante tavola imbandita con pietanze derivanti esclusivamente dagli allevamenti locali: un’esplosione di gusto e di gastronomia tradizionale isolana da non perdere.

Chi sceglie di raggiungere l’agriturismo in compagnia della propria famiglia potrà dedicarsi non solo alla caccia ma anche a divertenti escursioni: la struttura si trova infatti poco distante da siti archeologici davvero suggestivi: da citare Enna e Thomes, Serra Orrios, Su Tempiesu e Su Gologone.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here