Federcaccia Vicenza chiede modifiche per allodole, acquatici e colombacci

L'associazione provinciale ha suggerito i cambiamenti da apportare al calendario venatorio 2018-2019 del Veneto.

0
Toscana

Federcaccia VicenzaLa Federcaccia provinciale di Vicenza ha deciso di scrivere alla Regione Veneto dopo la pubblicazione del calendario venatorio 2018-2019. Il presidente Emiliano Galvanetto ha chiesto alcune modifiche al testo, rivolgendosi direttamente all’assessore all’Agricoltura, Giuseppe Pan. I cambiamenti dovrebbero riguardare alcune specie, nello specifico il combattente, la moretta, il colombaccio, la pernice rossa e l’allodola.

La questione più sentita è proprio quella relativa all’allodola, di conseguenza l’associazione ha chiesto un aumento delle quantità prelevabili, in modo da venire incontro agli “specialisti”. Il carniere giornaliero è pari a 20 capi, mentre quello annuale è stato fissato a quota 50. Per Federcaccia Vicenza bisognerebbe passare, rispettivamente, a 20 e a 100. La modifica, poi, andrebbe a coinvolgere solamente i cacciatori identificati. Per combattente, moretta e colombaccio, invece, FIDC vorrebbe nuove date.

Per la caccia al combattente da appostamento è stata chiesta l’apertura al 16 settembre e la chiusura al 31 ottobre, mentre per la moretta potrebbe esserci una chiusura al 31 gennaio invece che al 20. La proposta per il colombaccio, poi, è quella della caccia in pre-apertura il 1° e 2 settembre. Oltre alla pernice rossa da reinserire come specie cacciabile, il presidente provinciale avrebbe intenzione di seguire il modello di altre regioni e cacciare lo storno, responsabile di gravi danni alle coltivazioni come in diverse zone d’Italia.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here