Il Ministero dell’Ambiente impugnerà la legge trentina sugli abbattimenti di lupi e orsi

Il ministro Costa è intenzionato a bloccare il testo appena approvato dalla Provincia di Trento e di rivolgersi alla Corte Costituzionale.

0
Lupi e orsi

Lupi e orsiDopo l’apertura da parte del Ministero dell’Agricoltura, è arrivata anche una bocciatura, quella del Ministero dell’Ambiente. La legge approvata dalla Provincia di Trento per catturare e abbattere eventualmente lupi e orsi considerati pericolosi non piace al ministro Sergio Costa, il quale è pronto a impugnare il testo per bloccarlo. Maurizio Fugatti, sottosegretario alla Salute, non ha affatto gradito questa decisione, ricordando come la situazione sia davvero al limite.

Costa si è detto costretto a intervenire contro una legge che violerebbe un principio costituzionale. Il piano è stato definito dal ministro un grave errore, con le province del Trentino Alto Adige che vogliono dotarsi di autonomia sulla gestione della fauna. Il Governo Conte è però totalmente diviso su questo argomento. Il centrodestra ha approvato il provvedimento, con la Lega in testa.

A Costa è stato chiesto di cercare almeno di capire le ragioni che hanno portato al decreto provinciale prima di rivolgersi alla Corte Costituzionale. In Trentino gli esemplari di orso in 20mila ettari sono compresi tra 55 e 75 unità. Per quel che riguarda i lupi, invece, si sta parlando di 200 animali complessivi, con 31 branchi che cacciano sul versante alpino. Il dibattito è appena cominciato e sicuramente nelle prossime settimane si arricchirà di nuovi spunti.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here