Il Prefetto di Ferrara chiede la riapertura della caccia alle nutrie dopo 4 mesi di sospensione

Il controllo e la limitazione della specie non sono possibili dallo scorso 8 aprile per consentire le ricerche del killer di Budrio.

0
Contenimento delle nutrie

Caccia alle nutrieMichele Tortora, Prefetto della Città di Ferrara, ha chiesto di rendere nuovamente operativi il controllo e la limitazione delle nutrie, soprattutto nelle aree del Mezzano. Si sta parlando della parte di provincia emiliana in cui si sono concentrate le ricerche di un pericoloso criminale, Igor, il cosiddetto “killer di Budrio”. L’appello è stato rivolto alla Polizia Provinciale e ai coadiutori, con la lettera che è stata inviata alle associazioni agricole, alla Questura, ai Carabinieri, Provincia e ai sindaci dei comuni di Argenta, Ostellato e Portamaggiore.

Il contenimento delle nutrie è stato sospeso proprio nel Mezzano da quando l’area è stata definita “rossa” per la cattura del latitante. Tra l’altro una delle vittime del killer è stata aggredita proprio nel corso di un controllo venatorio. Da quasi quattro mesi le associazioni agricole non hanno intralciato le ricerche, ma ora la Prefettura ferrarese ha deciso di riprendere le operazioni contro i roditori: lo stesso settore primario ha più volte espresso la propria preoccupazione per le produzioni messe in seria difficoltà dalla proliferazione della specie, ormai non più sotto controllo per cause di forza maggiore.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here