In Piemonte fa discutere l’emendamento che potrebbe vietare la caccia di domenica

L'esame in aula è previsto per il prossimo mese di gennaio, ma i consiglieri regionali stanno già cercando alleanze per il voto.

0
Alessandria

Caccia di domenicaMarco Grimaldi, capogruppo di Sinistra Italiana nel Consiglio Regionale del Piemonte, sta cercando sempre più sostenitori per un emendamento che potrebbe portare al divieto di caccia di domenica. L’assessore regionale all’Agricoltura, Giorgio Ferrero, ha parlato di una misura troppo forte, mentre nella maggioranza che sostiene il governatore Sergio Chiamparino ci sono favorevoli e contrari.

I più ottimisti puntano a un’alleanza capace di aumentare i voti decisivi, ma per il momento sembra difficile arrivare a quota 25, cioè il numero necessario per garantire la maggioranza. Nel corso della giornata di domani, martedì 21 novembre 2017, ci sarà una riunione per approfondire l’argomento, nonostante la bocciatura già incassata dall’emendamento e la mancanza del numero legale. I favorevoli a vietare la caccia domenicale sono alcuni consiglieri del Partito Democratico, SEL, Movimento Libero Indipendente e Movimento 5 Stelle.

Le associazioni venatorie hanno replicato immediatamente a questa prospettiva. La Federcaccia ha ricordato i tre milioni di tasse versati ogni anno dai cacciatori, oltre ai 400 euro di autorizzazioni. Secondo FIDC, inoltre, un divieto del genere potrebbe essere interpretato come un dispetto odioso. A gennaio si esaminerà in aula la proposta, dunque le prossime settimane saranno decisive per consolidare le scelte.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here