La Spezia, spacciavano nei boschi: sorpresi dai cacciatori e arrestati

I cacciatori hanno segnalato la situazione ai militari che sono giunti sul posto per fermare tre pusher di nazionalità straniera.

0
Bracconiere

La SpeziaI Carabinieri di Sarzana e Santo Stefano (provincia della Spezia) sono intervenuti nella zona di Tavolara per arrestare tre nordafricani di età compresa tra i 20 e i 30 anni con le accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I militari sono giunti sul posto, un bosco frequentato in maniera sospetta dal gruppo di pusher in orario notturno. La segnalazione è arrivata da alcuni cacciatori del posto che si sono accorti delle attività illecite e hanno fatto intervenire la pattuglia.

Gli stessi Carabinieri si sono poi appostati nei pressi di un capanno da caccia e con i visori notturni sono riusciti a osservare meglio la scena. I tre si stavano scambiando la droga e sono stati prontamente fermati per far scattare le manette. Una dose di cocaina stava per essere consegnata a un 40enne italiano ma non è stato possibile proprio grazie al blitz. Con loro avevano anche diversi grammi di hashish e il materiale per il confezionamento.

Gli spacciatori sono stati poi processati con il rito direttissimo. Come avviene spesso, il mondo venatorio si è rivelato utile e prezioso per far fronte a una operazione illegale, la loro telefonata al 112 ha consentito di evitare la cessione delle sostanze e di assicurare alla giustizia i malviventi.

4.86/5 (7)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here