L’emergenza coronavirus ferma la Fiera degli Uccelli di Almenno San Salvatore (BG)

Almenno San Salvatore è sempre stato un feudo per la caccia e per i capannisti e il rinvio non è stato semplice.

0
Almenno

AlmennoSolo la Seconda Guerra Mondiale in passato è riuscita a fermare la Sagra Regionale degli Uccelli di Almenno San Salvatore (Bergamo), curata dalla sezione locale di Federcaccia guidata dall’infaticabile Diego Cornali, ma questa volta ci ha pensato il Covid: l’86esima edizione è stata rinviata a domenica 8 agosto 2021. “Nemmeno avendo tantissimi volontari sarebbe stato possibile riuscire nell’impresa -spiega Cornali-. Anche altre fiere del nostro livello non faranno niente. È dura, è morto di recente anche un nostro ex volontario.

Nel 1944 erano vietati gli assembramenti, oggi è impossibile in ogni modo: due dei miei volontari sono vivi per miracolo, ci dispiace ma siamo costretti a rimandare all’anno prossimo”. Almenno San Salvatore è sempre stato un feudo per la caccia e per i capannisti e Federcaccia nei decenni ha portato avanti la Fiera attualmente più antica della provincia.

Nel corso dell’emergenza Covid 19 la sezione di Federcaccia ha donato 1.000 euro alla Croce Azzurra locale, un piccolo contributo in attesa di tornare operativi il prossimo anno con un appuntamento che, ne siamo convinti, quest’estate ci mancherà moltissimo.

5/5 (3)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here