Lombardia, presentato pdl on. Mazzali per contenimento nutrie

Le modifiche hanno come intento lo snellimento delle procedure e l’abbattimento della burocrazia.

0
Mazzali

MazzaliL’onorevole Barbara Mazzali, consigliere regionale della Lombardia (Fratelli d’Italia), ha annunciato su Facebook la presentazione del suo progetto di legge relativo al contenimento delle nutrie: “Le nutrie in Lombardia stanno generando danni incalcolabili alle aziende agricole e alle arginature dei corpi idrici in cui costruiscono le tane, rischiando di contaminare i cicli produttivi dei nostri prodotti agroalimentari. Questo roditore rappresenta inoltre un pericolo per l’uomo perché i tunnel che scava causano cedimenti degli argini e dei terreni e di conseguenza anche delle strade limitrofe.Questa premessa è d’obbligo per far capire l’importanza del mio Pdl: è vero infatti che c’è già un piano nutrie, ma la situazione è così emergenziale che dobbiamo fare di più.
Ecco la mia proposta in breve:

  • All’Art. 2 si introduce la possibilità di ricorrere al sotterramento nel caso di piccole quantità giornaliere, e la possibilità, per il gestore della gabbia o il soggetto attuatore, di trattenere il capo catturato. Si introduce inoltre il riferimento che consente, in via eccezionale per i capi abbattuti con arma da fuoco nell’ambito dei piani di controllo, che gli stessi possono essere lasciati in loco, quando le condizioni dell’habitat non rendano possibile il recupero.
  • All’Art. 3 si amplia il ventaglio dei soggetti autorizzati al prelievo.
  • All’Art. 4 si prevede che siano gli uffici territoriali regionali a trasmettere entro il 31 maggio di ogni anno alla Giunta regionale e all’Ispra una relazione circa i risultati delle operazioni di contenimento.

Le modifiche che porta il mio Pdl hanno come intento lo snellimento delle procedure e l’abbattimento della burocrazia. E’ questo quello che serve, perché siamo arrivati a un punto tale per cui il problema va risolto in fretta.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here