Padule di Fucecchio, i cacciatori salvano il centro di inanellamento “Porto allo Stillo”

La struttura rischiava di chiudere a causa della mancanza di fondi: è stato fondamentale l'intervento della CCT.

0
Padule di Fucecchio

Padule di FucecchioIn questi ultimi giorni la Confederazione Cacciatori Toscani ha sottoscritto una convenzione col centro di inanellamento a scopo scientifico “Porto allo Stillo” che si trova nel Padule di Fucecchio. Questa struttura rischiava di chiudere, una perdita importante visto che l’attivitò di ricerca ed educazione ambientale è tra le più importanti in Italia. La mancanza di risorse economiche è stata superata grazie all’intervento della CCT che ha garantito il contributo necessario al proseguimento.

L’inanellamento riprenderà quindi appena in tempo per la migrazione e le prime uscite delle specie stanziali. Nel Padule si possono ancora osservare volatili che in altre parti del nostro paese sono diventati invece sporadici. Il monitoraggio riguarda molte specie di interesse venatorio (tra cui gli anatidi) e non mancano le visite della scolaresche, un momento unico ed emozionante per le scolaresche.

L’osservatorio faunistico che è posizionato nell’area sottoposta a vincolo sulla caccia è gestito dall’associazione “Il Padule”: è proprio qui che si trova il centro, un luogo in cui le attività vengono svolte in totale sicurezza. La sfida è ambiziosa e secondo la Confederazione dovrà essere raccolta dal mondo rurale e dalle associazioni venatorie. CCT è convinta del fatto che il futuro e il mantenimento di questa cultura e di queste tradizioni dipendano dal corretto approccio con le generazioni più giovani.

1/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here