Polemica per le lezioni di tiro a segno organizzate da una scuola di Vicenza

Alcuni studenti possono seguire questa attività nei poligoni, visto che la frequenza sarebbe utile per il voto finale.

0
Poligoni privati

Tiro a SegnoL’Istituto di Istruzione Superiore “Almerico da Schio” di Vicenza sta facendo discutere con la scelta che ha riservato ai propri studenti. Ne ha parlato Andrea Zanoni, consigliere regionale del Veneto (Partito Democratico), noto anche per le proprie posizioni anticaccia. In questa scuola, infatti, i ragazzi hanno la possibilità di scegliere, tra le altre attività formative, anche quella del tiro a segno. Di conseguenza, gli studenti hanno accesso a un vicino poligono di tiro e si possono cimentare con questa pratica.

Zanoni ha spiegato su Facebook di aver ricevuto la segnalazione da parte di un genitore di uno di questi ragazzi, il quale frequenta la prima superiore. Secondo Zanoni questo insegnamento non dovrebbe essere in alcun modo promosso nelle scuole italiane, nemmeno per l’uso sportivo. Chi teme il settore armiero non può che gettare altra benzina sul fuoco della polemica sempre molto calda, soprattutto dopo la strage in una scuola della Florida.

Il genitore che ha inviato la segnalazione ha parlato di quattro uscite totali, una delle quali fondamentale per ottenere il voto finale in scienze motorie. L’IIS “Almerico da Schio” prevede tante attività diverse, tra cui i laboratori per imparare le lingue, quello di sala bar, accoglienza turistica e il laboratorio di cucina.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here