Diffamò i cacciatori dopo la scomparsa di alcuni pappagalli, verrà processato

L'uomo è il titolare di una struttura turistica e su Facebook parlò del collegamento tra la sparizione e il giorno di caccia.

0
Domicilio delle armi

Diffamò i cacciatoriMarco Efisio Pisanu, presidente dell’associazione Caccia Pesca Ambiente, ha condiviso sul proprio profilo Facebook una notizia molto interessante. Il prossimo 12 aprile, infatti, al Tribunale di Oristano ci sarà l’udienza che vedrà contrapposta la stessa associazione venatoria al titolare di una struttura turistica. Esattamente un anno fa, infatti, questa persona pronunciò frasi diffamatorie e incredibili contro i cacciatori.

Sintetizzando i fatti, il proprietario del resort venne a sapere della scomparsa di alcuni pappagalli piuttosto rari, commentando il fatto sempre sui social network. Nei suoi post furono accusati proprio i cacciatori, visto che l’uomo fece allusione al mancato rientro dei volatili in un giorno di caccia, additando i responsabili come “bestie di infima categoria”. Le dichiarazioni non potevano passare inosservate e, come spiegato da Pisanu, l’udienza è stata fissata dopo che in prima istanza venne proposta l’archiviazione della querela.

La vicenda dura da dodici mesi ormai, ma la nuova data viene considerata da Caccia Pesca Ambiente un importante passo in avanti, visto che non era mai stati presentata e accolta finora una denuncia contro chi offende i cacciatori (anche se questo discorso è valido per tutte le altre categorie). C’è un certo interesse nell’attendere il verdetto dei giudici, nonostante le speranze di una condanna non siano molto alte.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here