Caccia Pesca Ambiente Sardegna chiede le dimissioni dell’Assessore all’Ambiente

Il presidente regionale Marco Efisio Pisanu ha scritto al governatore isolano dopo la questione del divieto di caccia a lepri e pernici.

0
Arma rigata

Caccia Pesca Ambiente SardegnaGentilissimo Governatore, La preghiamo di sollevare dall’incarico L’Assessora all’Ambiente Donatella Spano, per evidente inidoneità a ricoprire il ruolo di Presidente del Comitato Regionale faunistico sia per le evidenti omissioni che hanno determinato l’assenza di monitoraggi della fauna selvatica. Sono queste le parole usate da Marco Efisio Pisanu, presidente di Caccia Pesca Ambiente Sardegna, per chiedere al governatore Francesco Pigliaru le dimissioni dell’assessore alla Difesa dell’Ambiente.

Lo stesso Pisanu ha parlato delle istanze disattese e calpestate dalla politica regionale: secondo il presidente, non si tratta solamente di 40mila cacciatori, ma anche di chi esercita attività commerciali o che gravita attorno al prelievo. Nelle scorse settimane il Tribunale Amministrativo Regionale isolano ha deciso di sospendere la caccia a lepri e pernici, ordinanza che è stata rispettata in modo addirittura religioso dai cacciatori sardi.

L’assessore Spano è stato accusato di non aver mai impugnato la stessa ordinanza, disconoscendo di conseguenza il calendario venatorio. Inoltre, dopo la convocazione del Comitato Faunistico, non ha permesso di votare per rivedere quella parte del calendario in cui si limitava la caccia negli orari per tutelare lepri e pernici. CPA Sardegna ha chiesto infine di far partire una indagine interna per capire di chi siano le responsabilità e se sia stata rispettata la legge.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here