“Spino Fiorito – Le Piccole Italie nel bicchiere”, al Castello Malaspina di Massa (MS) dal 28 aprile al 1 maggio 2012

0

Spino Fiorito MassaAl Castello Malaspina di Massa (MS) si svolgerà la settima edizione di “Spino Fiorito – Le Piccole Grandi Italie del bicchiere”, dal 28 aprile al 1 maggio 2012.

“Come BIO comanda”: è il tema dominante della settima edizione di Spino Fiorito – “Le Piccole Grandi Italie del bicchiere”, mostra-mercato biennale, che si terrà al Castello Malaspina di Massa, da sabato 28 aprile a martedì 1 maggio 2012, con l’esposizione dei prodotti enogastronomici di oltre 100 aziende. Nella suggestiva location storica, l’agricoltura “senza chimica”, e non solo, sarà il clou della manifestazione che ruota quest’anno intorno al mondo del naturale.

“Ce l’abbiamo fatta, è proprio il casi di dirlo – commenta Domenico Ceccotti, assessore allo sviluppo rurale della Provincia di Massa-Carrara, l’ente che ha inventato, voluto questa manifestazione e ci ha creduto fin dalla prima edizione. Nonostante le ristrettezze del bilancio, i tagli convulsi che non dovrebbero toccare occasioni come queste, siamo riusciti a mettere in cantiere quella che è diventata la manifestazione clou del nostro territorio, in grado di attirare migliaia di visitatori, direi quasi un biglietto da visita che sfrutta in chiave di marketing quelle che sono le peculiarità enogastronomiche dell’intera provincia, quelle che sono e possono sempe più diventare fattori determinanti per lo sviluppo.

Durante i quattro giorni di Spino Fiorito, si succederanno, all’insegna del biologico, convegni e workshop, tra cui quello sotto l’egida del progetto transfrontaliero “Marte più che comprende le province toscane e la Corsica.

Nel percorso espositivo si troverà una novità: l”Angolo dei Vini Biologici di Massa-Carrara”, che permetterà di fare conoscenza, sotto la guida di eno-esperti, dei nuovi ed emergenti “nettari di Bacco” di lavorazione organica.

Al Castello, oltre alle consuete degustazioni gastronomiche, verranno proposti, in una particolare giornata dedicata, anche assaggi a base di pesce, proveniente da ittiocoltura locale. Invece lunedì 30 aprile sarà riservato alla caccia, a misura dell’ecosistema e dal punto di vista faunistico, e al nuovo piano venatorio, su cui si esprimeranno esperti del settore.

La rassegna anche quest’anno ospiterà vini nobili, come quelli locali Doc di Candia e dei Colli di Luni, l’Igp Val di Magra e gli analoghi di microaree di molte regioni, come Sicilia, Puglia e Liguria, accompagnati da rare bontà, quali, ad esempio, il prosciutto crudo Igp di Norcia, la ricotta affumicata al ginepro della montagna abruzzese e l’olio extravergine d’oliva siciliano.

Come sempre, durante la manifestazione, verrà assegnato lo Spino Fiorito d’oro a un produttore, a un enologo e a un giornalista che si sono distinti per aver sostenuto la cultura del territorio in ambito nazionale e locale. A Spino Fiorito non mancheranno i momenti di spettacolo, dalle esibizioni degli sbandieratori ai cortei in costume storico, e le mostre artistiche.

Biglietto di ingresso al castello 1 euro: l’incasso andrà interamente all’Istituto valorizzazione dei castelli della Provincia di Massa-Carrara per contribuire al finanziamento delle spese di gestione e apertura dei castelli del territorio.

Segreteria Organizzativa:

Settore Agricoltura/Foreste-Provincia di Massa-Carrara, tel. 0585/816573-574-566-579; agricoltura@provincia.ms.it

Orario 10-20. Ingresso gratuito.

Contatti organizzatori:

Settore Agricoltura/Foreste-Provincia di Massa-Carrara, via Marina Vecchia, 78

Telefono: 0585 816573/574/575/566/567 – Fax: 0585 816550;

Email: agricoltura@provincia.ms.it

Web: portale.provincia.ms.it

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here