Toscana, approvato emendamento per far circolare fuori strada le auto dei cacciatori

Si facilita non poco la vita dei cacciatori che per raggiungere appostamenti o luoghi di caccia necessitano di transitare su piste forestali.

0
Toscana

ToscanaBuone notizie per i cacciatori toscani, questo emendamento proposto dal Consigliere Regionale senese Simone Bezzini è stato recentemente approvato, facilitando non poco la vita dei cacciatori che per raggiungere appostamenti o luoghi di caccia necessitano di transitare su piste forestali.

Al Presidente del Consiglio Regionale

Oggetto: Proposta di Emendamento alla PDL n. 407 (Interventi normativi relativi alla seconda variazione al bilancio di previsione 2019-2021).

Emendamento

Dopo l’articolo 53 della Pdl n. 407, nel Capo II bis (Disposizioni in materia di circolazione fuori strada dei veicoli a motore) introdotto con il presente emendamento, è inserito il seguente:

“ Capo II bis

Disposizioni in materia di circolazione fuori strada dei veicoli a motore

Art. 53 bis

Circolazione fuori strada dei veicoli a motore. Inserimento dell’articolo 28 quinquies nella l.r. 3/1994.

1. Dopo l’articolo 28 quarter della legge regionale 12 gennaio 1994, n. 3 è inserito il seguente:

‘Art. 28 quinquies.

Circolazione fuori strada dei veicoli a motore per attività faunistico-venatorie e venatorie.

1. Per lo svolgimento delle attività faunistico-venatorie e venatorie i comuni possono individuare nel proprio territorio percorsi fissi, in deroga a quanto stabilito nell’articolo 2 della legge regionale 27 giugno 1994, n. 48 (Norme in materia di circolazione fuori strada dei veicoli a motore), nei quali sia consentita la circolazione fuori strada di veicoli a motore.

2. L’individuazione è fatta secondo i criteri di cui all’articolo 6, comma 2, della l.r. 48/1994.

3. I comuni individuano i percorsi previo consenso dei proprietari e conduttori dei fondi e, per le aree protette, del soggetto gestore.

4. Il comune rilascia gratuitamente, per i casi di cui al comma 1, apposito contrassegno di autorizzazione al transito.’”.

Conseguentemente, nel preambolo, dopo il punto 34 del “considerato” è inserito il seguente:

“34 bis. Alla luce della positiva applicazione delle disposizioni riguardanti la circolazione fuori strada dei veicoli a motore per attività faunistico-venatorie e venatorie riscontrata nel triennio di vigenza della l.r. 10/2016, è opportuno permettere in via ordinaria ai comuni di individuare nel proprio territorio percorsi fissi nei quali sia permessa la circolazione fuori strada dei veicoli a motore per lo svolgimento di tali attività;”

RELAZIONE

Con il presente emendamento, osservata la positiva applicazione delle disposizioni riguardanti la circolazione fuori strada dei veicoli a motore per attività faunistico-venatorie riscontrata nel triennio di vigenza della l.r 10/2016 (Legge obiettivo per la gestione degli ungulati in Toscana), si propone, mediante apposita modifica alla l.r. 3/1994, di consentire in via ordinaria ai comuni di individuare nel proprio territorio percorsi fissi nei quali sia concessa la circolazione fuori strada dei veicoli a motore per lo svolgimento delle attività faunistico-venatorie e venatorie.

4.7/5 (44)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here