A Desenzano del Garda (Brescia) stanno per ripartire gli abbattimenti delle nutrie

La squadra degli operatori faunistici ha ricevuto un nuovo incarico dal Comune ed è composta da 15 cacciatori.

0
Modena

Abbattimenti delle nutrieIl Comune di Desenzano del Garda, in provincia di Brescia, ha rinnovato l’incarico al caposquadra degli operatori faunistici abilitati al contenimento delle nutrie in questa zona della Lombardia. Si tratta ancora una volta di Adriano Pizzini, presidente dell’Arci Caccia provinciale di Brescia. Il gruppo è formato da 15 cacciatori, una vera e propria task force che si è formata dodici mesi fa per eradicare i roditori, come previsto nello specifico il piano provinciale di contenimento.

Queste persone possono intervenire con dieci gabbie per catturare gli esemplari, oltre a un congelatore in cui riporre i capi abbattuti nelle operazioni. Gli interventi dipenderanno dalle segnalazioni raccolte del comune lombardo. Nel caso di Desenzano, gli episodi più recenti si riferiscono ad alcune zone, vale a dire la Zattera di Rivoltella e le frazioni di Centenaro e San Pietro. Da diversi mesi la località bresciana deve fare i conti con una vera e propria emergenza.

I video di denuncia sui vari social sono diventati virali e i disastri causati dai roditori hanno richiesto un’accellerazione degli abbattimenti. In particolare, sono numerose le tane scavate nel terreno e che poi provocano delle frane pericolose. Gli argini a rischio lungo il corso d’acqua e i trattori che rischiano di bloccarsi nelle stesse buche sono altre tristi realtà con cui ci si deve confrontare da troppo tempo.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here