A Pavia un corso di formazione su beccaccino e frullino sabato 15 luglio

Il seminario è stato organizzato dall'Ufficio Avifauna Migratoria della Federcaccia e dal Club del Beccaccino.

0
Federcaccia

Beccaccino e frullinoL’Ufficio Avifauna Migratoria della Federazione Italiana della Caccia e il Club del Beccaccino hanno organizzato per la giornata di sabato 15 luglio 2017 un seminario di formazione dedicato al beccaccino e al frullino. In particolare, si parlerà della fenologia migratoria, dei carnieri e delle preferenze ambientali di queste due specie nel nostro paese. L’appuntamento è stato fissato alle 16:30 a Cascina Campane San Zenone al Po, in provincia di Pavia, mentre il termine del corso è previsto per le 20.

I lavori saranno aperti da Claudio Cortesi, numero uno del Club del Beccaccino, il quale lascerà poi spazio e voce alle relazioni tecniche. Dalle 17 alle 17:30 parlerà Michele Sorrenti (Ufficio Avifauna Migratoria), con un intervento dedicato al futuro in Italia e in Europa della caccia al beccaccino e al frullino. Daniel Tramontana (tecnico faunistico dello stesso Ufficio) illustrerà i risultati del Progetto Beccaccino e Frullino, in particolare l’analisi della migrazione, dei carnieri e delle preferenze ambientali tramite l’approfondimento dei diari di caccia.

Mario Pucci (ISPRA) si occuperà invece dell’inanellamento dei beccaccini in Calabria, mentre Silvio Marelli (vicepresidente dell’ENCI) parlerà dell’accordo tra ENCI ed ISPRA per la catalogazione dei dati faunistici e il miglioramento delle prove cinotecniche di selezione. Daniel Tramontana parlerà anche del protocollo operativo sperimentale per il monitoraggio invernale delle specie tramite cani da ferma. Lorenzo Carnacina, vicepresidente della Federcaccia, concluderà i lavori.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here