La caccia al cinghiale con la tecnica della braccata praticata all’Argentario. Le fasi della caccia in braccata consistono in: 1) Iniziale Tracciatura, svolta in presta mattinata, per identificare le impronte dei cinghiali e per individuare dove hanno trascorso la notte. In base a queste informazioni è quindi possibile capire dove potrebbe risiederne la maggior concentrazione; 2) Disposizione delle poste dalla parte del vento favorevole; 3) Invio dei battitori al lato opposto e accerchiamento della zona; 4) Inizio della caccia. Durante l’intera Attività, i Battitori vengono accompagnati dai cani, di razze diverse, ma quella più adatta alla caccia in braccata è il Segugio (ancor più adatto il Segugio Maremmano). Non manca la sicurezza per questa particolare tipologia di caccia, le precauzioni prese sono molteplici: Il posizionamento dei cacciatori sulle poste pone l’uomo in sicurezza poichè elevato dal terreno; Indossamento di indumenti ad elevata visibilità; I battitori non sparano ai cinghiali e in caso succeda, vengono muniti di cartucce a salve; Solamente i cacciatori sulle poste sparano ai cinghiali e inoltre, l’inclinazione dell’arma e quindi della mira sull’animale, viene sempre eseguita verso il basso (colpendo verso il terreno); I cacciatori sparano con delle carabine che posseggono munizioni che non rimbalzano e risultano meno pericolose in quanto non rischiano di colpire qualcuno per effetto di rimbalzo. Video registrato durante Stagione Venatoria 2012-2013. (Video ArtemideCaccia)

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here