Caccia: Bologna, selezione del Capriolo, a caccia con le nuove densità

0

Capriolo - Capreolus CapreolusCaccia: Bologna, selezione del Capriolo, a caccia con le nuove densità emerse dall’ultimo censimento; quasi 5000 i capi previsti dal piano di abbattimento approvato dalla Provincia.

Apre la caccia di selezione al capriolo con un contingente di quasi 5 mila capi. Dall’ultimo censimento emerge un calo della popolazione di caprioli nella provincia di Bologna. Rimangono comunque elevate le percentuali di prelievo nelle aree più critiche per conseguire le densità compatibili con le caratteristiche del territorio. Con il 1° giugno si è aperta la Stagione Venatoria 2014-2015 per la caccia in selezione al capriolo. Sono complessivamente 4.911 i capi previsti dal piano di abbattimento approvato dalla Provincia di Bologna (determina dirigenziale n. 1524 del 27/5/2014). Di questi la maggior parte saranno da prelevare negli ATC: 1.504 nel BO2; 2.189 nel BO3. La restante quota, 1.218 animali, è distribuita tra le 30 Aziende Faunistico Venatorie del territorio collinare e montano.

Rispetto alla stagione venatoria precedente (2013-2014), il contingente da prelevare con la caccia di selezione è diminuito complessivamente del 12%, in diretta proporzione al calo dei capi censiti nella primavera di quest’anno. Nel territorio della nostra provincia i caprioli sono infatti diminuiti di circa 2 mila unità: un calo del 9,3% nell’ATC BO2, dell’11,1% nel BO3 e dell’8,9% nelle aziende venatorie. La densità media dei caprioli nei due ATC bolognesi è attualmente di poco superiore ai 12 animali per kmq contro i 13,6 dell’anno scorso. Più elevata la densità media nelle AFV pari ai 18,6 capi /kmq, diminuita comunque rispetto all’anno prima che era di 20,4 capi.

Il piano di abbattimento è stato calcolato sulla base dei censimenti primaverili della specie, applicando nei distretti di gestione, zona per zona, percentuali di prelievo commisurate alla popolazione di caprioli rilevata e alle densità obiettivo fissate dalla nuova pianificazione provinciale. Si ricorda che le densità compatibili degli ungulati sono state aggiornate alla fine del 2013 sulla base delle nuove carte di vocazione faunistiche della Regione Emilia Romagna. Anche in questo piano di abbattimento nelle aree più critiche rispetto all’impatto del cervide su colture agricole o su insediamenti residenziali sono state applicate percentuali di prelievo eccezionali del 45%, valori superiori all’incremento utile annuo, con l’intenzione quindi di ridurre sensibilmente la popolazione di caprioli in tali contesti.

Il piano di prelievo approvato dalla Provincia riporta anche il calendario di caccia al capriolo, così come è stato stabilito dalla normativa regionale:
•dall’1 giugno 2014 al 15 luglio 2014 – prelievo dei caprioli maschio delle classi di età I e II;
•dal 15 agosto 2014 al 30 settembre 2014 – prelievo dei caprioli maschio delle classi di età I e II;
•dall’1 gennaio 2015 al 15 marzo 2015 – prelievo dei caprioli femmina di tutte le classi di età e dei piccoli di ambo i sessi.

L’atto dell’Amministrazione Provinciale specifica anche quelle che sono le modalità che il cacciatore deve rispettare nel prelievo selettivo del capriolo, tra cui le misurazioni biometriche a cui sottoporre i capi abbattuti, l’obbligo di recuperare eventuali animali feriti, l’utilizzo delle carni nel rispetto delle norme di sicurezza alimentare e di tracciabilità degli animali destinati al consumo collettivo. Anche quest’anno vi è l’obbligo per i cacciatori di avvalersi del sistema vocale per le comunicazioni di inizio e di fine di ciascuna attività di caccia. Tutte le comunicazioni dovranno avvenire attraverso telefono, fisso o mobile, chiamando il numero 011 2219045 oppure in maniera ancora più rapida attraverso la registrazione web, seguendo il seguente percorso https://93.92.72.55/gf_bologna_gui/login.do

Solo in caso di impreviste interruzioni del sistema, la comunicazione potrà avvenire tramite messaggio lasciato in segreteria telefonica degli uffici di zona della Polizia provinciale. Le istruzioni particolareggiate, per ogni attività, sono reperibili sul sito della Provincia di Bologna, pagine tematiche Caccia e Pesca.

I contenuti della determinazione relativa alla caccia di selezione del Capriolo nella provincia di Bologna ed i relativi allegati sono visionabili all’interno della sezione “Calendari Venatori” del Portale Caccia Passione o ai seguenti link: 

Determinazione n.1524 del 27/5/2014 “Piano di abbattimento del Capriolo in selezione”;
Determinazione n.1524 del 27/5/2014 “Piano di abbattimento del Capriolo in selezione” – All.1 Prelievo del capriolo nelle Aziende Faunistico Venatorie;
Determinazione n.1524 del 27/5/2014 “Piano di abbattimento del Capriolo in selezione” – All.2 Prelievo del capriolo nell’ATC BO2; 
Determinazione n.1524 del 27/5/2014 “Piano di abbattimento del Capriolo in selezione” – All.3 Prelievo del capriolo nell’ATC BO3; 
Determinazione n.1524 del 27/5/2014 “Piano di abbattimento del Capriolo in selezione” – All.4 Modalità per il prelievo selettivo del capriolo.

 

 

Provincia di Bologna

( 4 giugno 2014 )

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here