Caccia Grossa con lo Slovensky Kopov

0

Cani da Caccia: Lo Slovensky Kopov, conosciuto anche con il soprannome di segugio dalle foresta nera, è un cane nato per cacciare grossi predatori come orsi e cinghiali. Il suo senso dell’orientamento, la forza, l’olfatto ed il coraggio gli consentono di scovare il selvatico in terreni molto difficili e con temperature molto basse.

Lo Slovensky Kopov o Chien courant slovaque, conosciuto anche come il segugio dalle foresta nera, è un cane specializzato per cacciare grossi predatori come orsi e cinghiali. Questa razza appartiene al Gruppo 6 dei segugi e cani per pista di sangue, secondo la classificazione del F.C.I..

Lo Slovensky Kopov ha origini che si perdono nel tempo, e purtroppo, sono ancora completamente sconosciute. Nulla si sa delle razze che hanno determinato la selezione dello Slovensky Kopov, ma solo il paese di origine è conosciuto, ossia la Slovacchia. Alcuni sostengono che nelle vene dello Slovensky Kopov scorra qualche goccia di sangue del Rottweiler, ma tali ipotesi non sono state confermate.  Il riconoscimento ufficiale di questa razza è avvenuto soltanto dopo la Seconda guerra mondiale, nonostante fosse presente in Slovacchia già da secoli.

E’ un cane di media taglia, con un’ossatura robusta ed una struttura corporea piuttosto leggera. Questa razza ha come caratteristica principale lo straordinario senso dell’orientamento, che è stato considerato il migliore tra tutte le razze canine e che gli consente di muoversi con disinvoltura in ambienti dove scarseggiano i punti di riferimento.

E’ un segugio famoso per la sua costanza nel seguire la traccia fresca o una pista, anche per diverse ore. Viene utilizzato principalmente nella caccia al cinghiale e ai carnivori di grandi dimensioni, come gli orsi, dando la sua voce e senza mai stancarsi. Si distingue ugualmente per il suo mordente, un’arma da difesa non indifferente. Lo Slovensky Kopov può essere anche addestrato come cane da guardia e da difesa, ottenendo eccellenti risultati. Dotato di un vivo temperamento che esplica nella battuta di caccia, nell’ambiente familiare in cui vive si dimostra amichevole, calmo e riflessivo. Considerata la sua natura rustica, molti sconsigliano di tenerlo in appartamento, poiché questa razza predilige gli spazi aperti.

Lo standard della razza prevede un’altezza per gli esemplari maschi compresa tra i 45 ed i 50 cm, mentre per le femmine tra i 40 ed i 45 cm. Il peso si aggira trai 15 ed i 20 Kg. Il tronco è abbastanza leggero, ma molto ben proporzionato e di giuste proporzioni. Il corpo ha la forma di un rettangolo allungato. La regione facciale prevede la testa tipica del segugio, con il muso abbastanza largo ed il cranio ampio. Il tartufo è di colore nero, piuttosto grande, leggermente appuntito, con narici mediamente aperte. La canna nasale è rettilinea, proporzionata al cranio, lunga, ma non troppo larga. Le labbra sono ben unite, non pendenti, sottili, mentre le mascelle sono mascelle regolari e solide, presentando una dentatura completa e ben sviluppata.

Gli occhi denotano la vivacità ed il coraggio di questa razza, essendo scuri e ben incassati nelle orbite. Le palpebre sono sempre bordate di nero a forma di mandorla. Le orecchie sono attaccate leggermente al di sotto della linea degli occhi, hanno una lunghezza media, sono arrotondate alla loro estremità e cadenti piatte contro la testa. Il collo è molto robusto. Gli arti sono perfettamente in appiombo, diritti e forti. La muscolatura di questa razza è ben evidente e sviluppata, che consente a questo segugio di sostenere lunghe camminate in terreni difficili. La spalla ha una giusta inclinazione.

La coda è a sciabola e lunga fino al garretto. La pelle è  elastica e morbida. Ricoperta da uno strato di pelo lungo da 2 a 5 cm, di spessore medio, ben coricato e denso. È un po’ più lungo sul dorso, il collo e la coda. Il sottopelo è denso, soprattutto nell’inverno, per proteggerlo dalle basse temperature tipiche della Slovacchia.

I colori ammessi per questa razza sono nero con macchie che vanno da bruno ad acajou sulle labbra, sulle guance, alla gola, sul petto, agli occhi e sulle zampe.
Nonostante le sue dimensioni, lo Slovensky Kopov viene portato a caccia di selvatici molto aggressivi come il cinghiale e gli orsi, a dimostrazione del coraggio e della caparbietà di questa razza, che merita maggiore considerazione in ambito venatorio.

 

4.88/5 (16)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here