Caccia in Romania alle Allodole

0

Gli appassionati della caccia migratoria troveranno particolarmente divertente il viaggio in Romania. Unico paese dell’Est Europa in cui la caccia alle allodole è consentita, il cacciatore potrà tuffare il proprio sguardo fra milioni di allodole in volo, coccolato da scenari verdeggianti e rilassanti per un viaggio di caccia indimenticabile.

Terra antica e suggestiva, capace di attrarre ogni anno milioni di turisti, la Romania è regione dalla mille sorprese. Non è solo la cultura e l’arte ad incentivare il turismo, ma anche e soprattutto le infinite possibilità di caccia.
Particolarmente praticata è ad esempio la caccia alle allodole, presenti sul territorio in maniera abbondante ed uniforme.

 A rendere appetitosa questo tipo di caccia è la possibilità, unica per altro in tutto l’Est Europa, di praticarla in maniera legale. Il cacciatore potrà a esperienza conclusa, esportare i capi abbattuti solitamente grazie a camion frigo che effettueranno le consegne a domicilio.

Questa caccia tanto particolare e ambita, si svolge normalmente lungo il corso del Danubio, in quei territori che fungono da confine con la Bulgaria. E’ proprio in questa zona che si trovano i terreni più fruttuosi per la caccia alle allodole in quanto zone di passaggio migratorio. Ottimi territori di caccia si dimostrano inoltre le grandi pianure del Sud Est e i territori che si estendono fino al Mar Nero, poco distanti dalla affascinante cittadina di Constanza.

Allodole e cesene, anch’esse presenti nel territorio rumeno, sono ritenute dagli appassionati della caccia migratoria uccelli che danno particolari soddisfazioni, vista la possibilità di realizzare ottimi carnieri. Durante la stagione migratoria il cacciatore potrà ammirare migliaia e migliaia di uccelli che sorvolano la zona di caccia, e non resterà che l’imbarazzo della scelta. Il periodo migliore per condurre questo genere di caccia è il mese di settembre e di ottobre.

La possibilità di esportare quantità illimitate di capi abbattuti non guasterà la festa ai cacciatori più capaci, come non di rado accade. 
Gli senari di caccia saranno caratterizzati da ambienti bucolici e particolarmente rilassanti. Normalmente si tratta di campagne coltivate, steppe, prati, pascoli, incredibili dune sabbiose, zone cespugliose ed erbose, habitat ideali per le allodole.

Il consiglio per i cacciatori interessati è quello di affidare l’organizzazione del proprio viaggio ad una delle molteplici agenzie specializzate che non solamente penseranno al trasporto e agli alloggi, ma forniranno gli ospiti di tutte le attrezzature necessarie; capanno di caccia, il seggiolino, il falcone o la civetta, lo specchietto non saranno più problemi del cacciatore cui si consiglia invece di portare un efficiente richiamo acustico.

Saranno inoltre disponibili al noleggio fucili di vario genere, eliminando in tal modo anche l’affannoso problema relativo al trasporto dell’arma.
Il viaggio di caccia normalmente non si prolunga per più di quattro giorni, e al ritorno a casa il cacciatore sarà non solo soddisfatto, ma sicuramente rilassato e divertito, con la voglia di tornare al più presto nella incontaminata e verdeggiante Romania.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here