Caccia: Piemonte, il Tar blocca l’apertura, la Regione pronta ad adeguarsi

0

Regione Piemonte - Palazzo LascarisCaccia: Piemonte, dopo la sospensione dell’apertura della Stagione Venatoria 2013-2014 da parte del Tar, la Regione si dice pronta a recepire le modifiche al documento secondo le motivazioni della sentenza.

Nei giorni scorsi i giudici del Tar Piemonte hanno sospeso il nuovo Calendario Venatorio piemontese valido per la Stagione Venatoria 2013-2014, in molte regioni già iniziata, accogliendo il ricorso degli animalisti; oltre all’apertura della caccia precedentemente fissata per il 29 settembre, la sentenza del Tar ha bloccato anche tutti gli atti connessi al provvedimento tra cui la delibera contenente le linee guida per il prelievo degli ungulati e della tipica fauna alpina, indicazioni riguardo al periodo per la caccia alle specie migratorie da appostamento temporaneo e gli atti contenenti i criteri per l’ammissione dei cacciatori nei ATC e nei Comprensori Alpini regionali. Immediate le polemiche in sede di Giunta Regionale con forti critiche da parte dell’opposizione all’operato dell’assessore Sacchetto in materia di Attività Venatoria; al Governatore Cota si chiede “un gesto forte di fronte all’evidente inadeguatezza dell’assessore Sacchetto” al fine di effettuare “un deciso cambio di rotta” dopo la bocciatura di Sacchetto da parte del Tar.

La Regione quindi ha fatto sapere che apporterà le opportune modifiche per produrre un adeguato Calendario Venatorio che recepisca le motivazioni della sentenza quindi gli appunti dei giudici amministrativi. Lo stesso assessorato alla Caccia ha reso noto che “prende atto della decisione del Tar del Piemonte di sospendere il Calendario Venatorio regionale” e che “Pur ritenendo di aver agito correttamente in merito alla valutazione d’incidenza sul calendario venatorio si provvederà già nel corso della prossima seduta di Giunta regionale a recepire i rilievi dal Tar e ad adottare gli atti amministrativi necessari per accogliere le istanze evidenziate”.

17 settembre 2013

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here