Cacciatori valdostani e trentini a confronto sui modelli di gestione venatoria

L'incontro è stato organizzato per il prossimo 14 novembre e sarà un utile dibattito per capire come migliorare la caccia nelle due regioni.

0
Cacciatori valdostani e trentini

Cacciatori valdostani e trentiniFra quattro giorni, martedì 14 novembre 2017, ci sarà un importante incontro che vedrà confrontarsi i cacciatori della Valle d’Aosta e del Trentino Alto Adige. L’evento è stato organizzato dalla Giunta Regionale valdostana e dall’Assessorato all’Agricoltura insieme al Comitato Regionale per la Gestione Venatoria, l’Associazione Cacciatori Trentini e la Provincia Autonoma di Trento. Di cosa si parlerà esattamente? Il tema principale sarà quello degli interventi da attuare in Valle d’Aosta per migliorare la caccia, visto che negli ultimi tempi sono aumentati gli avvistamenti di branchi di cinghiali.

Il modello regionale sarà poi messo a confronto con quello di Trento. L’obiettivo è quello di far confrontare in maniera costruttiva le popolazioni alpine e le regioni a statuto speciale, in poche parole una serata utile per creare nuove sinergie. Altro traguardo da raggiungere è il rilancio e la valorizzazione del mondo venatorio, nella speranza che il dibattito tra “colleghi” sia più proficuo possibile.

A intervenire saranno Paolo Oreiller, dirigente della Struttura Flora, Fauna, Caccia e Pesca della Valle d’Aosta, Elena Michiardi, presidente del Comitato Caccia valdostano, Lorenzo Baratter, consigliere provinciale e regionale del Trentino, e Carlo Pezzato, numero uno dell’Associazione Cacciatori Trentini. Il moderatore sarà invece Flavio Vertui, coordinatore del Dipartimento Risorse Naturali e comandante del Corpo Forestale Regionale. L’appuntamento è alle 18 presso il vivaio regionale “Abbè Henry” del comune valdostano di Quart.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here