Cani da ferma e da cerca, seconda tappa a Monte San Giusto per il Gran Premio FIDC Macerata

Due giorni intensi sotto il profilo dell'affluenza e della dinamicità delle prove, con la bellezza di 125 sessioni.

0
Gran Premio FIDC Macerata

Gran Premio FIDC MacerataDue giorni intensi sotto il profilo dell’affluenza e della dinamicità delle prove, sono infatti ben 125 le sessioni di gara svolte a tutt’oggi, ove l’organizzatore nonchè veterano del settore Gianni Mogliani, con l’ausilio dei suoi validissimi collaboratori, hanno dimostrato enorme professionalità, che unita all’infinita disponibilità, hanno messo in condizione gli stessi di trascorrere momenti ricchi di allegria e sana amicizia. Le condizioni meteo, anche questa volta, hanno reso non poco difficoltose le azioni dei Cani, che aldilà di tutto hanno saputo ben mantenere il ritmo e raggiungere, nella maggior parte dei casi, risultati degni nota.

Eccellente è stata la prestazione del Giudice Matteo Bartolucci, che con estrema competenza e professionalità ha svolto il prestigioso incarico affidatogli. Al termine della manifestazione la Classifica “parziale” del Gran Premio prende nuova forma. Si elencano di seguito i cani da ferma vincitori della gara di Monte San Giusto, che accedono e/o si confermano nella predetta Classifica del Gran Premio Federcaccia:

Categoria Inglesi: 1° Classificato il Setter Inglese Zago, condotto da Ivano Tarulli, seguito dal Setter Inglese Ivo, condotto da Graziano Prosperi, il Setter Inglese Flasch di Isidoro La Porta e il Setter Inglese Back di Renato Cariddi.
Categoria Continentali: 1° Classificato il Kurzhaar Bingo, condotto da Gianni Mogliani, seguito dal Kurzhaar Duro dello stesso Mogliani, il Kurzhaar Pepsi di Tamburri Massimiliano e il Kurzhaar Alen condotto da Gianni Mogliani.
Categoria Garisti: 1° Classificato il Kurzhaar Indi, condotto da Fabio Trippetta, seguito dal Setter Inglese Boing, condotto da Nazzareno Stizza e dal Setter Inglese Larry di Florindo Bedetta.
Categoria Cacciatori: 1° Classificato il Setter Inglese Lapo, condotto da Elio Bruni, seguito dal Pointer Inglese Tina, condotto da Ivano Tarulli, dal Kurzhaar Riva, condotto da Lorenzo Zamparini e dal Setter Inglese Arno di Ivo Marconi.

Relativamente alle razze da Cerca è risultato 1° Classificato lo Springer Spaniel Roky, condotto da Claudio Campetelli, che rinconferma le sue doti anche sul campo di gara di Monte San Giusto. La Zac di Monte San Giusto vanta di una speciale organizzazione ed uno staff organizzativo di tutto rispetto, dove grazie ai validissimi collaboratori quali Massimiliano, Daniele, Stefano, Paolo, Erik, Rosina, Vito e Gianni, che operano attivamente con estrema passione, si è svolta nel migliore dei modi questa splendida tappa del Gran Premio. Il nuovo appuntamento con il Gran Premio è previsto per il prossimo 22 e 23 Giugno, nella ZAC Monte Cappella di Treia, dove un affascinante territorio montano ospiterà gli appassionati cinofili ed i loro amici a quattro zampe.

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here