Emilia Romagna, nel piano di controllo delle volpi torna il prelievo durante la trebbiatura

D'ora in avanti l'intervento con uso di gabbie-trappola potrà essere attuato durante l'intero anno solare senza limitazioni di orario.

0
Controllo delle volpi

Controllo delle volpiCome reso noto dalla Federcaccia regionale dell’Emilia Romagna, ci sono delle novità importanti per quel che riguarda il prelievo delle volpi. Ecco cosa si legge nel comunicato della FIDC: “Anche grazie al contributo della nostra Associazione, con deliberazione n. 979 del 18 giugno 2019, la Giunta regionale dell’Emilia-Romagna ha modificato il “Piano regionale di controllo della volpe” di cui alla deliberazione n.611/2019.

Con riferimento ai gravi danni che lo scavo delle tane di questo animale comporta per l’integrità dei terrapieni di infrastrutture viarie o ferroviarie e degli argini pensili, la Regione ha ritenuto di superare le attuali previsioni del Piano per la parte che riguarda il periodo di cattura con gabbie-trappola e per l’utilizzo della caccia in tana.

In particolare d’ora in avanti l’intervento con uso di gabbie-trappola potrà essere attuato durante l’intero anno solare senza limitazioni di orario, con esclusione del periodo in cui la volpe si occupa delle cure parentali in tana dal 15 febbraio al 30 giugno, mentre è stata reinserita la possibilità degli abbattimenti durante la trebbiatura su colture cerealicole e legumi da granella, da realizzarsi alla cerca o all’aspetto senza l’ausilio di cani e da attuarsi esclusivamente negli Istituti finalizzati alla produzione naturale di selvaggina”.

5/5 (5)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here