Gli ATC Vomano e Salinello denunciano la Regione Abruzzo per il contenimento dei cinghiali

I presidenti Porrini e Sabini hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Teramo, contestando la pianificazione venatoria.

0

Contenimento dei cinghialiFranco Porrini, numero uno dell’Ambito Territoriale di Caccia di Vomano, e il collega Francesco Sabini, presidente dell’ATC Salinello, hanno deciso di denunciare la Regione Abruzzo in merito al contenimento dei cinghiali. I due Ambiti si sono rivolti alla Procura della Repubblica di Teramo per contestare la pianificazione di questa attività venatoria in tutto il territorio regionale.

In particolare, Porrini e Sabini avevano già contestato il mancato accordo con gli ATC e la mancata prevenzione obbligatoria che viene imposta sia dalle leggi regionali che da quelle nazionali. Nella nota dell’ATC Salinello si può leggere come la Regione abbia introdotto una figura nuova in questo ambito, il responsabile di settore, personalità che però non ha criteri di nomina e requisiti precisi. I presidenti, poi, hanno denunciato il comportamento di un funzionario regionale, il quale non avrebbe rispettato le indicazioni del Governatore dell’Abruzzo, mettendo in atto il piano di controllo nell’immediato.

Le battute di caccia delle ultime due settimane sono state numerose e hanno coinvolto cacciatori privati diretti dai responsabili di settore e dalla Polizia Provinciale, anche se gli ATC Vomano e Salinello avevano invitato a sospendere ogni operazione. I comportamenti che ci sono stati finora hanno danneggiato il mondo venatorio, di conseguenza i presidenti hanno richiesto un’indagine penale per i presunti reati denunciati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here