Integratori multivitaminici e nutraceutici: come scegliere?

0

Cani da Caccia: E’ un argomento che fa discutere e che spesso trova i cacciatori in disaccordo. Integratori sì, o integratori no? E se la risposta è affermativa quali integratori scegliere.

Ti è mai capitato di osservare il tuo cane e di non riconoscerlo più? Se il problema non è di natura medica, fisiologica o ambientale potrebbe aver bisogno dell’aiuto di un integratore multivitaminico o di un nutraceutico. Tutte soluzioni che potrebbero essere ciliegina sulla torta se somministrate con coscienza, ma che potrebbero dimostrarsi anche scelte piuttosto avventate, specie se prese in autonomia. Contattare sempre il proprio veterinario. E’ il modo migliore per non sbagliare. Se si sta pensando di offrire al proprio ausiliario il sostegno di un integratore è indispensabile parlarne prima con il proprio veterinario, meglio se specializzato in nutrizione canina.

Dopo un analisi il professionista potrà infatti diagnosticare il reale problema dell’animale, valutare se è necessario un nutraceutico o un integratore multivitaminico e sarà in grado di prescrivere il più adatto al caso specifico. Quando c’è in ballo la salute del propri amico a quattro zampe è sempre meglio non rischiare.

 

Alcuni consigli da seguire. Sono semplici ma è importante non darli mai per scontati, specie quando si parla di salute del nostro cane da caccia.
•    Tanto per cominciare è assolutamente vietato pensare di poter somministrare al nostro amico gli integratori che utilizziamo noi: le dosi idonee per l’uomo risultano eccessive per il cane.
•    Optare sempre per minerali e vitamine di origine naturale e stare alla larga da quelli ricreati in laboratorio.
•    I minerali possono presentarsi in forme diverse. Se per ipotesi al cane servisse del magnesio, la scelta del prodotto non sarebbe immediata come si potrebbe pensare: esiste infatti il magnesio carbonato, il magnesio citrato, l’ossido di magnesio e tanti altri ancora.
•    Optare sempre per prodotti provenienti da aziende specializzate nel settore.
•    Leggere con cura l’etichetta, con tutte le info relative a dosi e quantitativi di principio attivo presenti nel prodotto è importante.
•    Il passa parola è sempre un grosso rischio.

Nutraceutici: la nuova tendenza. Se gli integratori multivitaminici li conoscono si e no tutti i cacciatori, le vere super star di questi anni sono i nutraceutici.

Si tratta di alimenti che possiedono proprietà terapeutiche molto simili a quelle dei farmaci e per questo molto richiesti. Ne sono un esempio gli integratori a base di glucosammina, e condroitina, toccasana per i problemi articolari, i protobiotici comunemente usati per ottimizzare le funzionalità intestinali del cane e gli antiossidanti, riservati ai cani anziani. Spesso e volentieri promettono miracoli ma non sempre i risultati sono quelli che ci si aspetta: è infatti importante leggere con cura le caratteristiche del prodotto sull’etichetta e analizzare le quantità di glucosammina e condroitina presenti: in alcuni casi sono davvero irrisorie, inutili da un punto di vista terapeutico.

Per questo è essenziale affidarsi al parere di uno specialista che sarà in grado, dopo un’attenta diagnosi, di consigliare il prodotto migliore per garantire un’ottimale efficienza del nostro cane, che è a tutti gli effetti l’atleta di famiglia.

4/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here