Istituita a Jesi una nuova ZAC per cani da ferma, da cerca e segugi

La città in provincia di Ancona potrà contare su una zona particolare, in cui vige il divieto di caccia e dove è possibile addestrare i cani.

0
Attività cinofile

A Jesi una nuova ZACJesi potrà contare su una nuova zona di addestramento cani grazie all’impegno della sezione locale della Federazione Italiana della Caccia e il prezioso contributo della sezione provinciale. In questa ZAC della città in provincia di Ancona sarà possibile addestrare cani da ferma, cani da cerca e anche segugi specializzati nella selvaggina naturale.

Alcuni soci dell’associazione venatoria hanno sfruttato la loro profonda conoscenza del territorio per dar vita a un progetto che è unico nel suo genere. In effetti, si sta parlando di una zona particolare in cui è in vigore il divieto di caccia, ma allo stesso tempo rende possibile l’addestramento dei cani a uso venatorio. Il coinvolgimento del settore agricolo è stato altrettanto fondamentale in questo caso.

La ZAC si trova nella bassa collina tra i comuni di Jesi, Santa Maria Nuova e Polverigi, a quindici minuti d’auto da Ancona. La superficie si estende per 750 ettari e l’addestramento sarà reso possibile dal 15 luglio al 31 marzo su fagiani, starne e lepri. Si potranno svolgere gare e prove cinofile molto importanti e in effetti l’inaugurazione ufficiale ha visto partecipare 50 cani provenienti da tutta l’Italia centrale. Non mancherà in futuro l’appoggio dell’Ambito Territoriale di Caccia Ancona 2, altra collaborazione che potrà portare a risultati di rilievo.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here