La HIT di Vicenza si conferma fiera importante e molto frequentata

Nei giorni 11 – 13 febbraio la Fiera vicentina sulla caccia è stata visitata da un numero cospicuo di appassionati confermando la bontà dell’organizzazione, sempre in crescita, la presenza delle Case del settore e l’oculata disposizione dei padiglioni in cui il lavoro si è svolto con regolarità.

0
giulia_taboga_carabina_horizon_5099
Giulia Taboga mostra fiera la nuovissima FRANCHI Horizon, carabina bolt action che già si conferma la più desiderata del 2017.

Iniziamo con quello che ancora non funziona così dopo non ci pensiamo più: l’arrivo in Fiera nella mattina di sabato è stato un calvario con un’ora giusta di tempo fra l’uscita autostradale e il primo parcheggio in cui lasciare l’auto usufruendo di una delle comode navette gratuite. Meglio ha fatto chi s’è ricordato di uscire ad Alte Montecchio anziché a Vicenza Ovest: temiamo tuttavia che la volta prossima, scoperta la soluzione alternativa, anche questa via si riveli intasata. Lo abbiamo detto e immaginiamo che, purtroppo, non ci sia molto da poter realizzare per cambiare le cose. La rabbia svanisce rapidamente non appena entrati, con un ritorno di fiamma il mattino  dopo quando viene imposta la museruola ai cani: insulto a soggetti da caccia, ai conduttori e a tutti gli amanti dei fidi ausiliari. All’IWA un simile gesto sarebbe inimmaginabile: qui da noi qualche solerte funzionario ha inteso pararsi dalla stoltezza di qualcuno che riesce a farsi mordere anche da soggetti che abboccano ben altra selvaggina. Italia – Germania: i confronti non finiscono mai.

Torniamo alla fiera o meglio a quelli che l’hanno animata grazie proprio a un’organizzazione di personaggi esperti e, sicuramente, anche appassionati di questo mondo armiero venatorio: mancano ancora le targhette con i numeri di stand visibili lungo i corridoi, ma ci si adatta senza troppo sforzo mentre sono mantenuti adeguatamente i servizi e i punti ristoro forniscono cortesia, celerità, cose molto buone, prezzi contenuti e non di rapina. Mica poco al giorno d’oggi. Con una carrellata forzatamente contenuta diamo alcuni spunti per considerare l’attualità e magari programmare un prossimo acquisto.

Fiocchi ha una proposta inusitata di munizioni per canna liscia dove ogni desiderio viene appagato. Nelle munizioni per canna rigata abbiamo osservato un aggiustamento dell’offerta secondo le più estese richieste di mercato e in base a quanto l’azienda riesce ad allestire con bossolame proprio: una garanzia evidente con cariche dal .222 Rem. al .338 Lapua.

giulia_taboga_horizon_5098
La Franchi Horizon mostrata da Giulia Taboga

Sotto la sagace guida di Bruno Beccaria la Franchi è partita dai semiauto a canna liscia, arrivando ai due canne anche di piccolo calibro, all’express per sfoderare ora la novità di una carabina, la Horizon che inizia bene con un impianto classico a due tenoni frontali e diversi accorgimenti che ne renderanno l’impiego fruttuoso e piacevole.

benelli_armi_anniversario_5158
Compleanno importante in casa Benelli per il loro cinquantesimo anniversario.

Benelli spazia su una vasta gamma di semiauto a canna liscia dove l’impianto inerziale è il cuore del progetto mentre i differenti allestimenti incontrano le esigenze di caccie specifiche: si affiancano il recentissimo e avveniristico sovrapposto U828 e l’affermato semiauto rigato Argo.

Beretta copre ogni settore della canna liscia con particolare attenzione ai sovrapposti da pedana tornati dalle Olimpiadi di Rio carichi di medaglie. Nel Gruppo mietono successi le carabine della Tikka, concorrenziali per tecnologia e rendimento, e quelle della Sako poste ai vertici dell’eleganza formale e della ricercatezza nelle soluzioni tecniche ed esecutive. A questi due marchi si affiancano le ottiche della Steiner tedesca e della statunitense Burris.

beretta_0197
Ecco dei bellissimi sovrapposti Beretta che possiamo definire olimpici..

Bignami spazia su armi lunghe di ogni genere con particolare riguardo a quelle con canna rigata come Weatherby, Sauer, Mauser, CZ, Christensen.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here