La Provincia di Salerno si attiva per il contenimento dei cinghiali

L'ente locale ha chiesto alla Regione Campania un tavolo di confronto per coinvolgere sindaci, Parco del Cilento e ATC.

0
Parco dei Colli Euganei

Contenimento dei cinghialiIl Consiglio Provinciale di Salerno ha deciso di impegnarsi attivamente per risolvere una volta per tutte l’emergenza cinghiali. Il territorio è a rischio a causa dell’aumento senza freni degli ungulati e alla Regione Campania è stato chiesto di istituire un tavolo di confronto, in modo da coinvolgere i sindaci dei comuni salernitani, oltre al Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e gli Ambiti Territoriali di Caccia.

Con tutti questi attori si punterà a un contenimento efficace dei selvatici, in particolare si sta pensando a opportune modifiche del calendario venatorio e ad alcuni adeguamenti normativi. L’aumento degli animali è stato agevolato in primis dalla gestione inefficace e da un quadro normativo non adeguato: la Provincia ha parlato anche dei conflitti sociali che stanno riguardando agricoltori, ambientalisti, cacciatori e residenti.

La delibera dell’ente locale campano ha fatto riferimento anche all’assenza di strategie gestionali con una visione d’insieme del territorio, oltre alla mancata pianificazione della presenza dei cinghiali. Il tavolo di confronto è quindi un appuntamento molto atteso in questa zona della Campania, le aspettative sono molto alte e sembra che le intenzioni siano serie e improntate a una risoluzione definitiva.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here