Le criticità della gestione venatoria a Teramo, a Castellalto un nuovo convegno

Dopo le difficoltà e le controversie delle ultime settimane, l'evento è stato organizzato da Enalcaccia, Libera Caccia e ArciCaccia.

0
ATC Vomano

Gestione venatoria a TeramoLe criticità della gestione venatoria a Teramo: è questo il tema che verrà affrontato fra due giorni, venerdì 22 aprile 2016, nel corso di un convegno organizzato a Castellalto. Come riferito da Cityrumors.it, tra le figure di spicco che parteciperanno ci sarà anche Dino Pepe, assessore regionale alla Caccia. L’evento è stato curato dal comitato di associazioni venatorie che ricomprende le sezioni locali di ArciCaccia, Enalcaccia e Libera Caccia.

Secondo Massimo Sordini (ArciCaccia), l’incontro che si è tenuto lo scorso mese di marzo e che è stato organizzato dagli Ambiti Territoriali di Caccia Salinello e Vomano è stato caratterizzato da uno squilibrio di fondo, visto che è stata coinvolta una sola associazione e si è sentita solamente la voce dei presidenti degli ATC. Di conseguenza è stato necessario riprogrammare l’appuntamento, in modo da ascoltare gli altri cacciatori che non si sono potuti esprimere finora: si parlerà delle criticità venatorie che ancora non sono state risolte.

Giuseppe Olivieri (Enalcaccia) non ha usato mezzi termini per presentare il convegno, spiegando come fra due giorni si darà voce a chi è stato “scippato del microfono” nell’incontro precedente, un riferimento chiaro al gesto compiuto contro un tecnico faunistico. Le discussioni sulla caccia in questa parte di Abruzzo sono state molto accese negli ultimi tempi: in particolare, non sono mancate le querele e le denunce da parte degli Ambiti Vomano e Salinello, senza dimenticare le difficoltà nel fissare un incontro con lo stesso assessore Pepe.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here