Molise, Di Pietro chiede 4 mesi e 4 giorni la settimana di caccia al cinghiale

0
Cinghiali in branco - Sus Scrofa

MoliseCristiano Di Pietro, consigliere regionale del Molise con delega alla Caccia, ha pubblicato sul proprio profilo Facebook una nota che riguarda la situazione venatoria della regione. La sua richiesta esplicita è quella di far partire una caccia al cinghiale che duri per quattro mesi consecutivi e per quattro giorni la settimana. Si tratta dell’ordine del giorno protocollato ieri, mercoledì 17 maggio 2017, un documento che si è reso necessario dopo aver constatato che la situazione non è cambiata.

Le iniziative sono state numerose, come anche i passi in avanti, ma l’emergenza cinghiali continua ad essere un argomento attuale. Questa richiesta segue da vicino il possibile riconoscimento dello stato di calamità a causa dei danni provocati dagli ungulati. In questo modo i riflettori rimangono accesi su una problematica seria e che il Ministero delle Politiche Agricole conosce molto bene. L’ordine del giorno impegna il governatore del Molise, Paolo Di Laura Frattura, a proporre la modifica della Legge Nazionale sulla Caccia durante la Conferenza Stato-Regioni.

Secondo Di Pietro, la caccia rimane l’unico strumento efficace per contenere la specie: la legge non fornisce gli strumenti giusti per ottenere risultati concreti e il consigliere ha citato anche la necessità di garantire la sicurezza dei cittadini. Ultima, ma non meno importante citazione è quella relativa ai costi dei risarcimenti danni, sostenuti dalla Regione in un momento di grave difficoltà economica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here