Nelle aree non vocate della Toscana si apre la caccia al cervo

La Regione ha comunicato i dettagli dei piani di prelievo, differenziati in base a sesso ed età degli esemplari.

0
Cacciatori pistoiesi

Caccia al cervoA partire da oggi, mercoledì 2 agosto 2017, si aprirà ufficialmente la caccia al cervo nei sette comprensori di gestione che ricadono nelle aree non vocate della Regione Toscana. Due giorni fa è stato approvato il relativo piano di prelievo che riguarda la stagione venatoria 2017-2018, con una differenziazione temporale a seconda delle età e del sesso degli esemplari. In effetti, si potranno cacciare i maschi adulti dal 15 agosto al 15 settembre e dal 1° ottobre al 15 febbraio 2018.

Per i maschi sub-adulti, poi, i due periodi a disposizione saranno gli stessi. Per i maschi giovani, al contrario, si avranno a disposizione due periodi, quello compreso tra il 1° agosto e il 15 settembre e quello tra il 1° ottobre e il 15 marzo del prossimo anno. In aggiunta, per femmine adulte, sottili e piccoli, il prelievo prenderà il via dal 15 agosto al 15 settembre e dal 1° ottobre al 15 marzo.

Quest’ultima data sarà anche quella in cui terminerà la validità della caccia al cervo. Tra l’altro, la Regione Toscana ha disposto l’attuazione dei piani per cinque giorni la settimana, fatta eccezione per il martedì e il venerdì. Infine, tra la terza domenica di settembre e il 31 gennaio bisognerà segnare gli abbattimenti anche sul tesserino venatorio.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here