Nuova battuta di cattura delle lepri nell’area dell’aeroporto di Orio al Serio

La società che gestisce lo scalo lombardo si è rivolta al personale dell'Ambito Territoriale di Caccia "Pianura Bergamasca".

0
Cattura delle lepri

Cattura delle lepriCome avviene spesso a Orio al Serio, in provincia di Bergamo, è andata in scena l’operazione svolta dall’Ambito Territoriale di Caccia “Pianura Bergamasca” per allontanare le lepri dall’aeroporto locale. L’obiettivo è quello di evitare interferenze pericoloso per quel che riguarda il traffico di terra degli aerei. Il personale dell’ATC lombardo e le guardie venatorie volontarie della Provincia di Bergamo hanno organizzato una battuta nell’erba dello scalo.

La richiesta era invece giunta dalla SACBO, la società che si occupa della gestione dell’aeroporto bergamasco. Le normative europee EASA parlano chiaro, bisogna scongiurare qualsiasi tipo di impatto con gli animali selvatici. Gli esemplari vengono poi normalmente rilasciati nelle aree di ripopolamento e cattura della pianura bergamasca, ma soltanto dopo aver applicato a tutti una targhetta di riconoscimento dell’ATC. In questa maniera si potranno controllare i futuri spostamenti delle lepri.

Le giornate delle catture vengono organizzate in maniera precisa. Si comincia con gli operatori che installano le reti nelle zone strategiche, producendo ad arte suoni e disturbi allo scopo di spingere le lepri nella direzione desiderata, per poterle poi prelevare con le dovute cure ed attenzioni. Il coordinamento delle catture viene garantito anche dal Nucleo Ittico – Venatorio del Corpo di Polizia Provinciale di Bergamo.

4/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here