Passo migratorio, il frosone è tornato con le sue tipiche alternanze

Dopo anni di assenza il volatile è tornato a far parlare di sè per quelle che in passato venivano chiamate "invasioni".

0
Passo migratorio

Passo migratorioL’ANUUMigratoristi aveva messo in luce nella precedente nota settimanale sul passo migratorio una certa ripresa dei movimenti di fine mese. Nelle ultime ore ci sono state delle conferme in questo senso. Tre giorni fa, venerdì 22 settembre 2017, le temperature climatiche sono tornate a livelli piuttosto gradevoli per essere appena cominciato l’autunno. L’avvio del tordo bottaccio è stato positivo per quel che riguarda tutto l’arco pedemontano, tanto è vero che le buone notizie sono giunte persino dalla Liguria e dalla Toscana.

Inoltre, dopo anni di assenza, è tornato il frosone con le sue caratteristiche alternanze, quelle che in passato venivano chiamate “invasioni”. Molto costante è anche il movimento delle capinere, senza dimenticar l’organetto che è stato inanellato lo scorso 21 settembre presso l’Osservatorio Ornitologico di Arosio (provincia di Como).

Nella nota dell’associazione venatoria si parla anche di interessanti avvistamenti di balie nere, cannaiole, del luì grosso e del beccafico. Il pettiroso, al contrario, risulta sottotono. La migrazione è ufficialmente aperta, l’ANUU ha invitato a osservarla con grande attenzione e ad attuare un prelievo venatorio saggio e rispettoso della legge.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here