Presentato a Caccia Village il libro “Springer un cane da schioppo”

L'autore, Vladimiro Parmegiano Palmieri, ha chiuso il cerchio tracciato per la prima volta cinque anni fa: ancora una volta la caccia e una razza sono state protagoniste di un suo volume.

0
Springer un cane da schioppo

Springer un cane da schioppoLa letteratura venatoria ha avuto uno spazio di tutto rispetto a Bastia Umbria, nella cornice di Caccia Village che è appena giunto a conclusione. Il giornalista Vladimiro Parmegiano Palmieri è stato praticamente di casa, essendo nato a Gualdo Cattaneo e residente a Perugia, e ha presentato il suo nuovo libro dal titolo “Springer un cane da schioppo”. Si tratta dell’ultimo volume della collana dedicata da Palmieri al cane da cerca, un’avventura letteraria iniziata cinque anni fa e sempre nell’ambito della stessa manifestazione (in quel caso ci fu il debutto con “Il Cocker un cane da caccia”).

Lo scrittore ha puntato nuovamente sulla caccia e su una razza, lo springer spaniel, per chiudere il cerchio, non una scelta casuale, visto che l’autore utilizza questo stesso cane da ben 35 anni: ecco perché l’esperienza venatoria è consolidata come non mai e Palmieri ha voluto condividere con i lettori quanto appreso senza troppi fronzoli didascalici, ma lasciando spazio semplicemente alla vena passionale.

La Federazione Italiana della Caccia era presente all’appuntamento con il presidente della sezione regionale dell’Umbria, Franco Di Marco, oltre a quelli provinciali, Alessandro Barbino e Giulio Piccioni. Il vicepresidente nazionale, Lorenzo Carnacina, ha sottolineato l’importanza di questo tipo di letteratura, fondamentale per arricchire e migliorare la passione per la caccia, da esaltare e rivalutare.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here