Pubblicato il nuovo calendario venatorio 2018-2019 della Sicilia

Dopo la sentenza del TAR che lo aveva annullato, la Regione ha reso note le scadenze da rispettare per diverse specie.

1
Calendario venatorio

Calendario venatorioDopo la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale che ha annullato il calendario venatorio 2018-2019 della Sicilia, la Regione ha deciso di approvarne uno nuovo che possa rimanere valido fino al termine stabilito per la caccia isolana. Dopo aver ricordato che il prelievo venatorio del coniglio selvatico è sospeso per l’inter stagione, si è dato seguito alle varie date da rispettare per le diverse specie. Alcune scadenze ci sono già state, ma bisogna fare riferimento a quelle ancora valide.

In particolare, il prossimo 16 gennaio sarà l’ultimo giorno per cacciare gazze e ghiandaie. Il 31 gennaio, invece, rappresenta la scadenza relativa alla volpe, mentre il 16 gennaio dovrà essere rispettato anche per i colombacci. Cesene, tordi bottacci e tordi sasselli potranno essere prelevati fino al 20 gennaio, senza dimenticare le varie specie acquatiche. In effetti, il 31 gennaio 2019 sarà l’ultimo giorno per la caccia ad alzavole, beccacce, beccaccini, canapiglie, codoni, fischioni, folaghe, porciglioni, gallinelle d’acqua, germani reali, mestoloni, moriglioni e pavoncelle.

Tutte queste disposizioni rimangono valide anche per i siti Natura 2000, nel territorio dell’isola di Ustica esterno al sito stesso, nell’isola di Pantelleria esterno al relativo parco nazionale e nel territorio dell’arcipelago delle Isole Egadi esterno alla Zona di Protezione Speciale Ita010027. L’applicazione del provvedimento deve considerarsi immediata.

4.5/5 (2)

Valuta questo articolo!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here