Regno Unito, il principe Harry rinuncia ancora alla battuta di caccia del 26 dicembre

Il motivo sarebbe ancora una volta la moglie Meghan Markle, animalista convinta e contraria all'attività venatoria.

0
Principe Harry

Principe HarryDopo la prima e clamorosa volta, è arrivato anche il bis consecutivo. Il Principe Harry d’Inghilterra ha deciso di non prendere parte quest’anno, come nel 2017, alla tradizionale battuta di caccia che la famiglia reale britannica organizza il 26 dicembre. Il motivo è presto detto, il nipote della Regina Elisabetta si è sposato da poco con Meghan Markle, ex attrice e convinta animalista.

Quindi la decisione si spiega col fatto di non voler fare qualcosa di spiacevole nei confronti della moglie, nemica giurata dell’attività venatoria. La battuta si svolgerà a Sandrigham e sarà invece presente il fratello maggiore di Harry, William, da sempre vicino al mondo della caccia, oltre al Principe Carlo. L’appuntamento è un vero e proprio classico per quel che riguarda la giornata di Santo Stefano, con i reali che si incontrano per abbattere i fagiani della riserva.

Sembra che Meghan sia rimasta piuttosto delusa dalla partecipazione del marito a una caccia al cinghiale con gli amici in Germania, ma da quel momento sarebbe cambiato in favore delle questioni ambientali. Fra pochi giorni, comunque, dovrebbe essere presente alla battuta come “spettatore” il piccolo George, il primogenito di William e Kate Middleton. La notizia farà di sicuro felici gli animalisti di tutto il mondo.

5/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here