Toscana, a Firenze si è parlato di piccola selvaggina e istituti pubblici

Nel pomeriggio di giovedì 19 dicembre, si è svolta a Firenze un’interessante iniziativa organizzata dall’ATC Firenze 5.

0
Umbria

ToscanaNel pomeriggio di giovedì 19 dicembre, si è svolta a Firenze un’interessante iniziativa organizzata dall’ATC Firenze 5 sulla piccola selvaggina e la gestione degli istituti pubblici. Nella splendida cornice di Villa Poggi, sede degli uffici Caccia Regionali di Firenze, il Commissario dell’ATC Firenze Sud Piero Certosi, ha illustrato le politiche e i percorsi che hanno prodotto ottimi risultati in questi ultimi anni. Ospiti della serata il Tecnico Faunistico Roberto Mazzoni Della Stella, grande esperto di piccola selvaggina, il Funzionario della Regione Federico Merli e il Dirigente dell’Ufficio Caccia Regionale Paolo Banti che hanno commentato i dati, portando apporti tecnici di grande rilievo alla discussione.

Nel corso del dibattito che ha visto l’intervento di numerosi cacciatori e anche di due rappresentanti del Comitato di Gestione dell’ATC 4 è intervenuto anche il Presidente Regionale Arci Caccia Sirio Bussolotti che si è congratulato con l’Atc per i risultati ottenuti, auspicando l’allargamento di simili iniziative di divulgazione ai cacciatori dei percorsi intrapresi dagli ambiti anche ai territori vicini.

Bussolotti ha rimarcato inoltre la posizione dell’Associazione che, chiedendo il ritorno di una vera politica sulla selvaggina stanziale chiede interventi che portino alla rinascita di lepri e fagiani sul territorio e a una graduale cessazione dei lanci pronta caccia, in modo da ridare dignità e prospettive future all’attività venatoria.

4.56/5 (9)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here