Arci Caccia: “Buone notizie per i cacciatori di Lombardia, Calabria, Piemonte, Liguria e Sicilia”

L'associazione venatoria Arci Caccia ha diffuso un comunicato stampa in merito agli ultimi aggiornamenti sulla situazione sanitaria del nostro paese.

1
Arci Caccia

Arci CacciaL’associazione venatoria Arci Caccia ha diffuso un comunicato stampa in merito agli ultimi aggiornamenti sulla situazione sanitaria del nostro paese. Ecco cosa si può leggere nella nota: “Apprendiamo dal lancio dell’agenzia ANSA che trovate allegato che da domenica alcune Regioni vedranno migliorare il proprio status. Nello specifico Lombardia, Piemonte e Calabria tornano in zona arancione e Liguria e Sicilia in zona gialla.

Non possiamo che esprimere soddisfazione, sia perché queste notifiche certificano un miglioramento delle condizioni e un allentamento dell’epidemia, sia perché di sicuro i cacciatori che tornano in zona arancione potranno finalmente riprendere l’attività, sicuramente nel proprio comune, se non in condizioni migliori. Tutto, invece, torna nella normalità per i cacciatori Liguri e Siciliani, che potranno nuovamente spostarsi in tutta la Regione”.

3.8/5 (5)

Valuta questo articolo!

1 COMMENTO

  1. fa piacere che torna un po di normalita’ , ma in calabria si sarebbe potuto uscire a caccia senza assemblamenti, il miglior mese ( novembre) della caccia e volato via, sono rimasti 8 giorni di caccia al cinghiale tra sabato e domenica x chi puo’ andare ci sono anche i giovedi , ma dobbiamo pensare che nel mese di dicembre i cinghiali sono in stato di gravidanza, i veri cacciatori le femmine non le sparano . comunque…va bene cosi ! un saluto a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here