Caccia e Cacciatori: Teramo, Associazioni venatorie contrarie all’ATC

Caccia e Cacciatori: Teramo, Associazioni venatorie contrarie all’ATC, questo è il succo dell’incontro tenutosi a Castellalto nei giorni scorsi sul tema “Criticità della gestione venatoria a Teramo”.

0
Cacciatori con cani
Cacciatori con cani

Caccia e Cacciatori. Soddisfazione è stata espressa dalle associazioni venatorie per l’esito dell’incontro che si è volto la settimana scorsa a Castellalto sul tema “Criticità della gestione venatoria a Teramo”. All’incontro erano presenti, tra gli altri, l’assessore regionale alla caccia Dino Pepe e il consigliere regionale Luciano Monticelli.

Secondo il presidente dell’Enalcaccia Giuseppe Olivieri si è trattato di un momento importante di confronto: “I vertici della caccia a Teramo tutti riuniti per dare una svolta all’attuale impasse della gestione venatoria causata, secondo noi, principalmente da una visione monocentrica degli ATC”.

Il presidente dell’Arci Caccia Massimo Sordini riassume così l’incontro: “Sono soddisfatto soprattutto della illuminante presenza di figure importanti della cultura venatoria nazionale, che hanno contribuito ad elevare il dibattito portandolo su tematiche importanti quali ad esempio l’etica della caccia e della gestione faunistica o la salvaguardia dell’identità del cacciatore, che potranno contribuire a risollevare le sorti di questa passione non solo a livello provinciale”.

Giovanni Muzii, presidente dell’Unione regionale cacciatori Appennino, parla di “clima sereno e costruttivo con il quale ci si è confrontati sulle tematiche emergenti, sebbene talvolta mossi da interessi contrastanti, e la visione unitaria nella non condivisione di molte delle scelte degli Ambiti”.

( 2 maggio 2016 )

Fonte: IlCentro – Teramo

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here