Caccia sostenibile, a Montelupone un convegno dell’ATC Macerata 2

Il prossimo 7 maggio si parlerà della telemetria satellitare applicata alla beccaccia, gestione di ungulati e calendario venatorio marchigiano 2016-2017.

0
Friuli

Caccia sostenibileÈ Montelupone, località marchigiana di circa 3mila abitanti, la sede scelta dall’Ambito Territoriale di Caccia Macerata 2 per lo svolgimento di un interessante convegno dedicato alla gestione della fauna selvatica e al prelievo venatorio sostenibile e conservativo. L’evento è stato organizzato insieme alla sezione locale della Federazione Italiana della Caccia ed è stato fissato per sabato 7 maggio 2016 alle 16 presso il Teatro Nicola degli Angeli del comune maceratese. Si comincerà con i saluti del sindaco di Montelupone, Rolando Pecora, l’assessore regionale alla Caccia, Moreno Pieroni, e il numero uno dell’ATC MC2, Pio Chiaramoni.

Il moderatore sarà Nazzareno Galassi, mentre il primo intervento è stato affidato ad Alessandro Tedeschi, collaboratore dell’Ufficio Avifauna Migratoria della Federcaccia e rappresentante di “Amici di Scolopax”: la sua relazione è intitolata “La telemetria satellitare applicata alla beccaccia – risultati del progetto e sviluppi futuri”. Andrea Brusaferro, tecnico faunistico dell’Ambito marchigiano, avrà invece il compito di approfondire e spiegare i dati sulla gestione degli ungulati (“Da problema a risorsa”), la gestione della coturnice per un prelievo conservativo e le prospettive per la reintroduzione della pernice rossa.

L’intervento successivo sarà quello di Uriano Meconi, responsabile dell’Ufficio Caccia della Regione Marche: si parlerà del calendario venatorio 2016-2017 e del prelievo in deroga, mentre Daniele Sparvoli si occuperà sempre del calendario marchigiano, ma in relazione al prelievo in forma selettiva degli ungulati. Dopo il dibattito ci saranno anche aperitivo e buffe. L’appuntamento sarà di sicura attrattiva per i cacciatori e per chi è interessato a questi progetti.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here