Caccia e Normativa: “Furto Venatorio”, bocciato emendamento M5S

0

Parlamento ItalianoCaccia e Normativa: introduzione del reato di “Furto Venatorio”, bocciato l’emendamento del M5S per la modifica della legge 157/92.

Si legge in una nota del Movimento 5 Stelle: “Chiarire definitivamente la disciplina del “furto venatorio” affinché anche i cosiddetti “bracconieri con regolare licenza di caccia” siano puniti come previsto dal codice penale per furto del patrimonio dello Stato. È quello che abbiamo chiesto ieri in Aula attraverso un emendamento al provvedimento che introduce nel codice penale il reato di inquinamento ambientale, che proponeva una modifica alla legge 157 del 1992 nella parte in cui (articolo 30) limita ai soli bracconieri senza licenza l’applicazione degli articoli 624, 625 e 626 del codice penale (reati contro il patrimonio)”. “Ma il Governo ha bocciato senza appello la nostra proposta, dimostrando ancora una volta – il nuovo Ministro non si è allontanato dalle tradizioni precedenti – insensibilità e superficialità nei confronti della fauna selvatica. Eppure la legge italiana tutela la fauna e la definisce patrimonio indisponibile dello Stato. E allora perché non si vuole mettere in atto alcuna azione concreta che possa definire in maniera stringente i criteri di protezione degli animali selvatici? La caccia abusiva e di frodo, spesso praticata anche da chi è munito di regolare licenza, miete ogni giorno centinaia di vittime tra uccelli migratori ed esemplari selvatici, compromettendo in maniera rilevante e sempre più pericolosa l’ambiente e la biodiversità”.

“Tutelare la fauna selvatica significa, quindi, tutelare la terra in cui viviamo e per questo crediamo che qualunque comportamento volto a danneggiarla debba essere perseguito con tutti i mezzi che la legislazione ci consente. Per questo il nostro lavoro andrà avanti con convinzione in questa direzione”.

27 febbraio 2014

 

 

Fonte: Movimento5Stelle

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here