Caccia: Segugi Maremmani protagonisti alla prova CAC su Cinghiale dell’Isola d’Elba

0

Caccia – Segugi Maremmani & Isola d’Elba: isola del ferro, del mare, del sole e dei cinghiali.

Si sono svolte all’Elba nei giorni 21-22-23 aprile le Prove d’Eccellenza su cinghiale CAC. Organizzate dalla locale sezione della Pro Segugio, hanno avuto un ottimo successo di partecipazione da parte dei concorrenti, gran parte provenienti dal continente, due dei quali giunti addirittura dalle province di  Brescia e di Udine. I concorrenti hanno preso alloggio presso il Villaggio Le Calanchiole di Capoliveri dove si sono svolte le fasi organizzative e le premiazioni.

Le prove si sono svolte in terreno libero con un’ottima presenza di cinghiali, nella tipica macchia mediterranea. Le condizioni atmosferiche sono state ideali per i primi due giorni, ma tremende nell’ultimo con venti da sud-est e pioggia insistente. Bellissimi i paesaggi che si prospettavano a giudici e concorrenti, la vegetazione mediterranea in piena fioritura con scorci di mare cristallino e in lontananza le altre isole dell’Arcipelago Toscano.

Ottimi i soggetti presentati, in gran parte di razza segugio maremmano, che si sono cimentati in turni molto impegnativi con selvatici veri nel loro habitat naturale, in questo tipo di prove il cane deve essere veramente ben preparato fisicamente e abituato alla caccia.

Qualificatissima la giuria composta da giudici tra i migliori della specialità:
i signori Felice Bracco, Alberto Galdi , Bruno Mugnaini, Danilo Righi, Giorgio Rossi e Paolo Scalvenzi.

Classifica del 21 aprile:
1° batteria Cat.  Singolo – giudici i signori Righi e Scalvenzi:

1° cl. ECC. 163 Cupi  –  segugio maremmano – Proprietario il sig. Marras Michele di Porto Azzurro
2° cl. ECC. 160 Truciolo – segugio maremmano – Proprietario il sig. Marinari Nicola di Portoferraio
3° cl. BUONO 145  Zorrino  – segugio maremmano – Proprietario il sig. Biondi Fausto di Porto Azzurro

2° batteria Cat. Coppie – giudici i signori Bracco e Rossi:

1° cl. ECC. 164  Brio e Riga – segugi maremmani – Proprietario il sig. Romeo Antonio di Portoferraio

Classifica del 22 aprile:
1° batteria Cat. Singolo – giudici i signori Galdi e Righi:

1° cl. ECC 162  Charly – segugio maremmano – Proprietario il sig. Pasco Aleandro di Volterra
2° cl. M.B. 156 Tonfo – segugio maremmano – Proprietario il sig. Petrilli Marcello di Follonica

2° batteria Cat. Singolo – giudici i signori Rossi e Scalvenzi:

Nessun classificato

3° batteria Cat. Singolo – giudici i signori Bracco e Mugnaini:

1° cl. ECC. 174 Elba – segugio maremmano – Proprietario il sig. Cucini Paolo di Colle Val d’Elsa

Classifica del 23 aprile:
1° batteria Cat. Coppie – giudici i signori Bracco e Mugnaini:

1° cl. ECC.173  Baracca e Brigantina – segugi maremmani – Proprietario il sig. Pasco Aleandro
2° cl. ECC.163  Dino e Biga – segugi maremmani – Proprietario il sig. Boddi Tiziano di Scarlino

2° batteria Cat. Singolo – giudici i signori Galdi e Righi:

1° cl. ECC. 166 Kira – segugio maremmano – Proprietario il sig. Fabbro Alessio di Cividale del Friuli
2° cl. BUONO 144 Rinforzo – segugio maremmano – Proprietario il sig. Venanti Diego di Sassetta

3° batteria Cat. Singolo – giudici i signori Rossi e Scalvenzi:

1° cl. ECC. 182 – CAC  Silenzio – segugio maremmano – Proprietario il sig. Gelsi Andrea di Capoliveri
2° cl. MOLTO BUONO 156 Tango – segugio maremmano – Prop. il sig.Gitti Ivan di Monticelli Brusati
3° cl. MOLTO BUONO 153 Pepe – segugio maremmano – Prop. il sig. Gitti Ivan di Monticelli Brusati

Un accenno alla prova del segugio maremmano Silenzio di Andrea Gelsi che con pioggia e vento forte da Sud-Est faceva un’azione di accostamento per lungo tratto e giunto sui selvatici svolgeva le azioni di abbaio a fermo e successiva seguita, intervallata da tentativi di difesa da parte dei cinghiali, con stile ed assoluta padronanza. Un turno da manuale che con il punteggio di 182 punti gli faceva assegnare il CAC (Certificato Attitudine al Campionato).

Altro soggetto degno di nota è il segugio maremmano Elba di Paolo Cucini che con un gran turno, gestendo al meglio il selvatico, dimostrava espressività e grande tipicità di razza. Un comportamento che le valeva un ECCELLENTE 174 punti. Per le coppie si sono particolarmente distinti i segugi maremmani Baracca e Brigantina di Aleandro Pasco, che con un’ottima condotta di gara si aggiudicavano un ECCELLENTE 173 punti.

Sempre il giorno 21 aprile, presso il Villaggio Le Calanchiole in Capoliveri durante la mattinata si è svolto un Riconoscimento R.S.R per le razze del segugio maremmano e del segugio dell’Appennino giudicate dal signor Paolo Maremmi di Firenze. Nel pomeriggio del giorno 21 aprile si è svolto il Raduno con Esposizione per cani da seguita razze italiane, sempre giudicati dal signor Paolo Maremmi, con un buon numero di cani iscritti e con ottimi risultati dei soggetti dei signori Cenci Rinaldo, Gelsi Andrea, Rovini Leno, Signorini Giorgio, Signorini Graziano.

Il Best in Show andava al segugio maremmano p.f. Baracca del signor Cenci Rinaldo di Quercianella. La piazza d’onore andava invece al segugio italiano p.f  Samba di Pompiano del signor Signorini Giorgio di Capoliveri.

La sezione della Pro Segugio dell’Isola d’Elba ringrazia tutti i signori Giudici, i Concorrenti, l’Amministrazione Provinciale e tutti coloro che hanno permesso l’ottima riuscita della Manifestazione.

La Segreteria
SIPS Isola d’Elba

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here