Mondiali di Caccia Pratica e Sant’Uberto, dalla Serbia un carniere pieno di medaglie

Non poteva iniziare sotto una luce migliore l’impegno internazionale del nuovo Coordinatore federale per la cinofilia Aldo Pompetti.

0
Sant'Uberto

Sant'UbertoNon poteva iniziare sotto una luce migliore l’impegno internazionale del nuovo Coordinatore federale per la cinofilia Aldo Pompetti, che insieme al capo spedizione Luigi Chiappetta e al selezionatore Alberto Dandolo ha accompagnato a Nis, in Serbia la rappresentativa italiana impegnata nei Campionati mondiali di Caccia pratica e S.Uberto.

I nostri portacolori e i loro compagni a 4 zampe hanno riportato infatti un medagliere di tutto rispetto: Italia d’oro nell’individuale Inglesi con Paolo Pardini e il suo Mutinensi’s Urano; oro a Squadre Inglesi; argento individuale continentali con Maurizio Aldovardi e il suo breton Harold; argento a Squadre Continentali. Nella specialità S.Uberto oro spaniel individuale di Norman Rota che insieme al compagno Francesco Meconi si aggiudica anche l’oro a Squadre; oro anche negli assoluti con Luca Soddu; bronzo individuale nella categoria Donne per Paola Gobbi che si mette al collo anche l’argento a Squadre insieme a Elena Villa.

Un grazie a tutti i concorrenti, ai giudici e ai tecnici che con il loro impegno, professionalità e tanta passione portano l’Italia sempre ai vertici in tutte le competizioni internazionali e nel nostro Paese contribuiscono alla selezione delle migliori correnti di sangue delle razze da lavoro. Un grazie in particolare ai selezionatori per la squadra della caccia pratica: Natale Tortora per i continentali e Silvio Marelli per gli Inglesi oltre che a Gian Luca Dall’Olio, rappresentante per l’Italia in seno al Comitato organizzatore internazionale per i Mondiali e al segretario dello stesso, Domenico Coradeschi.

4.66/5 (64)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here