Non si fermano le segnalazioni sui lupi, ACR chiede piano contenimento

L'associazione ha chiesto un piano di contenimento e gestione della fauna selvatica e dei grandi carnivori.

0
ACR

ACRCome riferito da ACR (Associazione per la Cultura Rurale), sono ancora numerose le segnalazioni relative ai lupi nel nostro paese. Durante una battuta di caccia al cinghiale a Lajatico, provincia di Pisa, un cacciatore ritrova il suo cane ucciso e dilaniato dai lupi in una zona molto frequentata da famiglie e bambini per passeggiare. I lupi, in cerca di cibo, si avvicinano sempre di più ai centri abitati, mettendo in grave pericolo il bestiame, i nostri pastori, gli allevatori e addirittura le famiglie.

I crescenti avvistamenti e il ritrovamento di carcasse di animali dilaniate da questi feroci carnivori, ci portano a ritenere che il lupo sia sempre più presente su tutto il territorio nazionale e non abbia alcuna soggezione dell’uomo. Non è più il tempo di restare a guardare. Bisogna adottare un piano di contenimento e gestione della fauna selvatica e dei grandi carnivori, trovando un modo efficace per dissuadere i lupi a non attaccare le greggi, gli altri animali da pascolo e i nostri cani, prima che aggrediscano i nostri figli.

5/5 (3)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here