SETTER INGLESE – Setter Lawerack da Caccia

0

Il SETTER INGLESE, detto anche Setter Lawerack e’ un cane da ferma Inglese la cui razza e’ stata selezionata nel territorio del Regno Unito. I Setter Inglesi sono dotati di un senso acuto per la caccia.

 
 
setter da caccia lawerack detto anche setter inglese

ORIGINE: Regno Unito

UTILIZZO: cane da ferma

CLASSIFICAZIONE FCI
Gruppo 7 : Cani da ferma
Sezione 2.2: Cani da ferma britannici e irlandesi
Con prova di lavoro

ASPETTO GENERALE:
di taglia media, linee pure, elegante nell’aspetto e nei movimenti.

COMPORTAMENTO/CARATTERE:
molto attivo e dotato di un senso acuto della caccia. Estremamente amichevole e dotato di buon carattere.

TESTA
Portata alta, lunga e asciutta, senza esagerazione.

REGIONE CRANIALE
Cranio:
ovale da un orecchio all’altro, con grande capacità cefalica. Protuberanza occipitale ben marcata.
Stop: bene marcato.

REGIONE FACCIALE
Tartufo:
nero o di color fegato, a seconda del colore del manto. Narici molto aperte.
Musello: molto squadrato e di altezza media; la lunghezza dallo stop all’estremità del tartufo è uguale alla lunghezza del cranio dall’occipite agli occhi.
Labbra: non devono essere cadenti.

Mascelle/denti:
forti, con l’articolazione a forbice. Ricercata dentatura completa.
Occhi: brillanti, dolci e espressivi. Colore che va da nocciola a marrone scuro; più gli occhi sono scuri più sono apprezzati. L’occhio più chiaro e accettabile solamente nel soggetto marrone e bianco. Di forma ovale; non prominenti.
Orecchie: di lunghezza media, con attaccatura bassa; cadono a piatto contro le guance. Estremità vellutata, parte superiore fornite di pelo sottile e setoso.

COLLO:
collo piuttosto lungo, muscoloso e asciutto, leggermente convesso nel profilo superiore e nettamente disegnato nella sua giunzione con la testa. Più forte e solido verso la spalla. Non ammessi fanoni o pelle lassa nel sottogola.

CORPO
Di lunghezza moderata.
Dorso: corto e orizzontale.
Regione lombare: larga, leggermente convessa, forte e muscolosa.
Petto: ben disceso nella regione sternale, che è molto alta e larga fra le scapole; costole ben cinturate; le ultime costole sono lunghe.

CODA:
attaccatura pressoché a livello della linea del dorso. Di lunghezza media, non supera il garretto, non è né a cavatappi né annodata. Leggermente incurvata, ma senza tendenza a portarsi verso l’alto. Dotata di frange che partono poco dopo l’attaccatura e aumentano di lunghezza verso la metà, per poi accorciarsi verso l’estremità. I peli sono lunghi, brillanti, dolci e setosi, ondulati ma non arricciati. La coda è attiva e si muove molto in azione; portata su un piano che non supera mai il livello del dorso.

ARTI
ARTI ANTERIORI
Spalla:
ben disposta obliquamente all’indietro.
Gomito:
ben disceso contro il corpo.
Avambraccio: dritto e molto muscoloso, con muscolatura arrotondata.
Metacarpo: corto, forte, rotondo e dritto.

ARTI POSTERIORI
Gli arti posteriori sono molto muscolosi, comprese le gambe.
Coscia: lunga.
Grassella: ben angolata.
Garretto: non aperto né chiuso; ben disceso.

PIEDI :
sono dotati di buoni cuscinetti con dita ben arcuate serrate. Protetti da abbondante pelo interdigitale.

ANDATURE:
andatura franca e armoniosa che suggerisce velocità e resistenza. I garretti si muovono liberamente rivelando la potenza di spinta del retrotreno. Visti da dietro, anche, grassella e garretti sono sulla stessa linea. Testa portata naturalmente alta.

MANTO
Pelo:
il pelo, a partire dalla regione posteriore della testa a livello delle orecchie, è leggermente ondulato ma non arricciato, lungo e setoso, come in generale nei setter. Presenza di abbondanti frange degli arti posteriori, dalla natica fin quasi al piede.
Colore: nero e bianco, arancione bianco, limone e bianco, oppure tricolore, cioè nero, bianco, e focato o marrone. In ogni caso i colori devono essere uniformemente distribuiti, senza macchie pesanti. Saranno preferiti i mantelli macchiettati.

TAGLIA
Altezza al garrese
Maschi: da 64 a 68 cm
Femmine: da 61 a 65 cm.

PESI
Maschi: da 27 a 29, 5 kg
Femmine: da 25 a 28 kg.

DIFETTI
Ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità

N.B. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here