Setter Scozzese, il cane da ferma elegante e affettuoso

Il Setter Gordon conosciuto come Setter Scozzese è un cane fedele e agile, perfetto per l'attività venatoria

0
setter-scozzese
Setter Gordon in ferma
setter scozzese
Setter Gordon in ferma

Il Setter Scozzese è conosciuto anche con il nome di Setter Gordon. Tra i cani da caccia è uno tra i più apprezzati per le sue abilità che nello stesso tempo ne fanno un animale perfetto per la compagnia grazie al legame che crea con il padrone. Eleganza e carattere docile lo rendono perfetto per accompagnare i cacciatori durante le uscite. Vediamo nello specifico le origini le caratteristiche del Setter Gordon.

Il Setter Scozzese nasce da cani di tipo spaniel col manto nero focato presenti nella zona fin dal diciassettesimo secolo. Per migliorare le caratteristiche del cane, la razza è stata fatta incrociare con Setter inglesi e irlandesi. Alcuni esperti sostengono che a partecipare alla formazione della razza hanno partecipato anche i Pointer, i Collie e alcuni esemplari di Bloodhound o Chien di Saint-Ubert. E’ solo grazie al Duca Alessandro IV di Gordon Castle che le prestazioni del setter nero focato sono state ottimizzate. Per questo in suo onore hanno preso il nome di Setter Gordon.

setter scozzese
Setter Scozzese durante la corsa

Inizialmente il Duca ha allevato Setter dal mantello tricolore o neri con macchie bianche, perfetti per essere individuati anche su lunghe distanze. Poco alla volta la razza è riuscita a superare i confini inglesi e ad imporsi in ambito europeo. Le sue caratteristiche fisiche e l’eleganza del Gordon, ne hanno fatto una razza di gran moda.

La diffusione del cane ha spinto alcuni esperti a migliorarne le caratteristiche fisiche. Nella seconda metà dell’800 il pastore evangelico T. Pearce, è arrivato alla conclusione che per ottimizzare le prestazioni era necessario alleggerire lo standard morfologico, con altri incroci. Mr. Robert Chappan Glemboig condivideva la visione del pastore e dopo una serie di anni è riuscito ad ottennere cani leggeri e veloci.

Le nuove caratteristiche del Setter Gordon ne hanno aumentato la diffusione non solo in Europa, ma anche oltreoceano. Nel diciannovesimo secolo il Gordon è stato esportato negli Stati Uniti, Canada e Australia dove si è diffuso ampiamente. Giunto in Italia ha avuto un grande successo, considerato uno dei migliori cani da caccia da ferma, ma con il passare degli anni la razza è stata sostituita e preferita ai Setter Inglesi e Irlandesi.

setter scozzese
Setter Gordon mentre fiuta la preda

A livello fisico il Setter Scozzese ha una corporatura possente, molto più massiccia e pesante rispetto a quello inglese. Questo perchè è un cane selezionato per esprimersi al meglio durante la corsa, quindi la sua struttura fisica racchiude tutte queste caratteristiche. Gli arti lunghi e muscolosi, gli conferiscono resistenza e la possibilità di essere ben saldi sulle zampe.

Proprio per queste sue caratteristiche il Setter Gordon ha un’ottima resistenza durante la corsa. Anche se la cerca è limitata rispetto agli altri esemplari della razza, grazie ad un olfatto altamente sviluppato riesce ad essere più dettagliata e precisa.

Il cane è molto tranquillo e fedele, tanto da avere un legame molto stretto con il suo padrone. Durante la caccia rimane sempre in collegamento con il conduttore, un cane perfetto per un cacciatore alla prima esperienza.

setter scozzese
Setter scozzese mentre insegue la preda

L’indole del Setter Gordon generosa e molto espansiva verso il padrone che arriva ad amare in modo viscerale, crea un legame unico e indissolubile, per un’esperienza indimenticabile ed emozionante.

 

 

 

 

5/5 (1)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here